Via al salone delle auto d’epoca

Comincerà il 24 di ottobre il salone auto e moto d’epoca di Padova, evento cult per appassionati che si concluderà il 27. L’evento è nato trent’anni fa; inizialmente dedicato esclusivamente ai collezionisti, col tempo si è trasformato in una realtà capace di catalizzare l’attenzione di quelle case automobilistiche che hanno saputo trasformare nel tempo la loro storia in un valore unico e differenziante. Riconosciuto come uno degli appuntamenti più importanti a livello internazionale, Auto e Moto d’Epoca rimane il mercato dell’heritage più grande in Europa, con un numero crescente di espositori, di auto in vendita e di visitatori.
Infatti sono stati 120.000 i visitatori che, nel 2018, hanno voluto presenziare all’evento, con 5.000 vetture esposte in 11 padiglioni. Se si calcola che agli esordi le presenze si aggiravano intorno alle 10.000 la crescita esponenziale è evidente.
Nel cuore del salone dell’auto di Padova vive l’affascinante e variegato mondo della storia e della cultura dei motori. Qui trova risposta la passione di chi sa apprezzare anche i più piccoli dettagli di auto che sono capolavori della tecnologia e del design di ieri. Qui storia, cultura, innovazione e ingegno accompagnano e arricchiscono in ogni momento la visita dedicata al mondo delle auto d’epoca. Varie le tipologie di offerta presenti nei padiglioni.

Le auto classiche
Quando pensiamo ad un’auto d’epoca pensiamo a loro. Sono i modelli che accompagnano l’automobile dalla sua nascita fino al 1970. Rappresentano la testimonianza storica dell’evoluzione di un prodotto che ha rivoluzionato la vita e la cultura dell’umanità.

Le auto da sogno
Tutte quelle vetture che sono diventate anche simbolo di un’espoca; perché legate a un evento, a un personaggio storico o del cinema, ad un film… O perché per, per il loro tempo, rappresentavano un’innovazione creativa e tecnologica che le ha poste al centro dell’attenzione di tutti gli appassionati del settore.

Ricambi
Vecchie targhe, libretti del secolo scorso, cruscotti, contachilometri, spinterogeni, bulloni, cerchi, insegne: sono un’infinità gli oggetti da scoprire ed acquistare in questo spazio. E per chi non possiede un’auto d’epoca da restaurare o mantenere su strada, gli oltre 600 ricambisti presenti al Salone di Padova sono comunque uno spettacolo da non perdere.
Le istant classic
Autovetture recenti, anche molto, che per le loro peculiarità sono già passate alla storia. Destinate in futuro a diventare dei veri e propri pezzi da collezione.

Moto d’epoca
Oltre 500 motociclette esposte, dai modelli che guidavano i nostri bisnonni fino ai modelli degli anni ’80: la retrospettiva storica arriva fino alla fine del secolo scorso e non solo.