Via agli abbonamenti per la stagione 2018/2019 del Teatro Alfieri

Lunedì 17 settembre si apre la campagna abbonamenti per la Stagione 2018/2019 del Teatro Alfieri di Astirealizzata dal Comune di Asti in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo.

“Dopo il recente successo della quarantesima edizione di Asti Teatro – dichiara Maurizio Rasero, Sindaco di Asti – la nuova stagione teatrale, oltre ad essere come sempre molto attesa e partecipata, diventa anche l’occasione per consolidare il rapporto della nostra città con il Teatro di qualità, come si può vedere dal calendario di appuntamenti prestigiosi che conferma Asti come tappa obbligata per le tournée più importanti ”.

“Il 2018 porta un’importante novità – sottolinea Gianfranco Imerito, Assessore alla Cultura– ovvero una stagione di Musica e Danza che va ad affiancare quella di Prosa per arricchire ulteriormente l’offerta culturale ed accontentare tutti i palati. Sono certo che i nostri già numerosi abbonati non si lasceranno sfuggire l’occasione di vivere tante belle serate a teatro e godersi un cartellone che fa invidia ai più celebrati teatri italiani”.

 

Un ricco cartellone composto da una Stagione di Prosa, che comprende 17 spettacoli con il meglio della prosa contemporanea, i monologhi “Soli in Scena” e il mix di generi della sezione “Altri Percorsi”, e la nuova Stagione di Musica e Danza con 10 proposte eterogenee, tra gospel, classica, musical e contaminazioni.

Completano il calendario 3 appuntamenti della nuova sezione Asti Opera & Ballet e 6 speciali eventi fuori abbonamento per una proposta come sempre varia e di qualità.

 

La Stagione di Prosa si apre giovedì 18 ottobre con “Le Bal: l’Italia balla dal 1940 al 2001”, un fortunato format francese di Jean-Claude Penchenat, per la regia di Giancarlo Fares, con il quale si ripercorre la storia del nostro paese dall’inizio della seconda guerra mondiale al crollo delle torri gemelle. Un racconto senza parole, affidato alla musica e agli attori, alla forza comunicativa delle azioni, dei gesti e dei suoni, per uno spettacolo elegante, poetico e divertente.