Un sostegno concreto per aiutare la Lega Italiana per la Lotta ai tumori

5×1000, donazione con versamento oppure diventando soci con una quota annuale a partire da 15 euro

Uno sforzo concreto per sostenere la Lilt di Asti, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori: nei primi 5 mesi del 2020 sono stati effettuati 1,4 milioni di esami di screening in meno rispetto allo stesso periodo del 2019. I dati provengono da un rapporto redatto dall’Osservatorio Nazionale Screening (ONS), che ha fornito una fotografia di com’è andata la prevenzione oncologica, in particolare per il tumore del colon-retto, della mammella e del collo dell’utero. Nei mesi successivi si sono fatti sforzi enormi per recuperare; purtroppo il proseguimento della pandemia, non ha solo messo in difficoltà il Sistema Sanitario, ma ha fatto sì che le persone fossero restie a recarsi negli ambulatori per paura del contagio.

Come è possibile sostenere la Lilt?
Con il 5×1000 nella dichiarazione dei redditi o nel modello CUD, indicando nell’apposita casella il C.F.92033330058.
Con una donazione che può essere effettuata con versamento: recandovi direttamente di persona negli Uffici LILT di Asti di Via Bonzanigo nr. 32A
su c/c postale 000010608149
su c/c bancario CRAsti Ag.1
IBAN:IT73O0301000000047301

Diventando Socio LILT Ass. Prov.le di Asti versando una quota annuale da 15 a 150 euro. Ricordiamo inoltre che, solo per le ODV, la detraibilità delle erogazioni dalle persone fisiche è pari al 35% della somma erogata. Per quanto riguarda le deduzioni, le persone fisiche possono dedurre le erogazioni fino al 10% del reddito complessivo dichiarato, così come gli enti e le aziende.

Info: info@legatumoriasti.it www.legatumoriasti.it

Post expires at 6:20pm on Sunday May 2nd, 2021