Un fine settimana medioevale ad Asti con ‘Arti e Mercanti’

Un nuovo fine settimana da non perdere quello offerto dalla città di Asti. Dalle 15 di sabato 21 settembre alle 21 di domenica 22, infatti, Torre Rossa e Corso Alfieri brulicheranno di vita grazie agli stand di ‘Arti e Mercanti’. Lo storico appuntamento, che da anni attira turisti piemontesi e non, mette in mostra nelle vie e nelle piazze della zona gli antichi mestieri del mondo artigiano. Mercanti, contadini e artigiani, rigorosamente in stile medioevale, mostreranno tutto l’iter di produzione antica, dalla nascita alla vendita, rispettando rigorosamente tutti i criteri storici.
Basterà entrare nella via per ritrovarsi, come usando una macchina del tempo, in un’Asti di un’altra epoca, con le insegne dei negozi antichizzate per l’occasione, i costumi e gli abiti in stile medioevale, le antiche bancarelle e tutti i profumi di un mercato di un migliaio di anni fa. Le taverne offriranno piatti originali del tempo e bevande rigorosamente a tema, mentre musici e saltimbanchi animeranno il borgo per la gioia di grandi e piccini.
Un programma ricco dunque, che prevede per sabato:

  • Alle 15 l’apertura degli stand enogastronomici e delle botteghe
  • Alle 18 la sfilata del comitato palio di Baldichieri, vincitori dell’ultima edizione.
  • Alle 21.30 lo spettacolo di fuoco nel cortile del Michelerio a cura della compagnia Chapitombolo
    Gli stand chiuderanno alle 24
    Domenica invece la giornata prevede:
  • Alle 9 l’apertura degli stand enogastronomici e delle botteghe
  • Tra le 10 e le 12 ‘Pittura dal vivo’ a cura degli studenti del liceo artistico B.Alfieri, in piazza Santa Caterina
  • Alle 16 la Sfilata del Rione Cattedrale, vincitrice dell’ultima edizione del palio
  • Alle 18.30 cerimonia di chiusura alla presenza delle massime autorità e istituzioni del territorio, consegna del riconoscimento Alfiere di Arti e Mercanti e premiazione dei maestri astigiani.
    La manifestazione terminerà alle 21.
    L’evento è organizzato dalla CNA, associazione provinciale di Asti, con il patrocinio e il sostegno della Provincia e del Comune di Asti, della Regione Piemonte, della Banca di Asti e della Camera di Commercio di Asti.