Tesla, auto senza tergicristalli: la tecnologia mai vista prima che pulisce con i raggi laser!

Molto probabilmente uno degli elementi che ancora oggi, da decenni, accomuna tutte le tipologie di auto, è destinato a sparire, o almeno per alcuni brand.
Stiamo parlando dei tergicristalli e in particolare della Casa automobilista di Elon Musk, Tesla, che vorrebbe sostituirli con tecnologie di ultima generazione.
L’azienda di Palo Alto ha infatti depositato un brevetto che sostituisce i tergicristalli classici con dei raggi laser adatti alla pulizia del parabrezza con un sistema all’avanguardia.
Tesla sta lavorando a questo nuovo progetto mai visto prima d’ora, già da un paio di anni.
Dispositivo che fa parte di un brevetto Pulse Laser Cleaning of Debris Accumulated on Glass Articles in Vehicles and Photovoltaic Assemblies. La Casa automobilistica conosciuta in tutto il mondo per le sue vetture elettriche e per la personalità eclettica del CEO Elon Musk, ha pensato alla realizzazione di raggi laser funzionati come tergicristalli, in grado di pulire automaticamente i vetri della macchina.
Secondo il progetto, il flusso laser dovrebbe essere inviato da sensori appositi che si trovano sul cofano, sulle fiancate e nella posteriore dell’auto.
Chiaramente il brevetto, anche se è stato depositato, per il momento è un bel progetto molto ambizioso, mancano i fatti. E vediamo dove si spingerà l’azienda.
Una prima ipotesi è che il nuovo sistema di lavaggio dei vetri dell’auto di Tesla potrebbe debuttare sul Cybertruck, il veicolo presentato a novembre 2019 in forma prototipale, che in effetti non aveva il tergicristallo: una scocca realizzata in acciaio ad alta resistenza. Le parti trasparenti sono realizzate in vetro e strati di polimeri che possono assorbire gli urti in caso di impatto.
Per quanto riguarda le dotazioni di bordo sarà dotato di autopilot, il sistema di guida assistita di Tesla aggiornabile over the air e di un schermo infotainment da 17 pollici. Secondo quanto dichiarato da Tesla saranno tre le configurazioni del Cybertruck. La versione più performante, sarà a 4 ruote motrici, ma spinta da tre motori elettrici, per un’autonomia di oltre 800 km e un’accelerazione 0-100 km/h in meno di 2,9 sec.
Per il momento comunque non possiamo parlare di certezze, ma solo avanzare ipotesi, e non sappiamo se questa nuova tecnologia laser sarà mai applicata sui veicoli di serie del brand.
Tesla sta infatti sviluppando anche i nuovi tergicristalli elettromagnetici, che chiaramente sarebbero più semplici da produrre, quindi magari Elon Musk si fermerà lì. Ovvio, quello che sappiamo oggi in più rispetto a un paio di anni fa è che il brevetto c’è ed è stato depositato, poi bisogna vedere cosa succederà. La Casa di Palo Alto intanto potrebbe essere la prima ad abbandonare i tergicristalli classici che siamo abituati tutti a vedere (e usare) sulle auto, e a sostituirli con dei raggi laser, per una pulizia all’avanguardia.
Potrebbe essere un sistema di pulizia adattabile ad ogni esigenza e già si parla di congegni in grado di sanificare l’abitacolo e pulire anche la carrozzeria esterna. Addio ai cari, vecchi car wash?
Ai posteri l’ardua sentenza!

Post expires at 3:28pm on Wednesday October 13th, 2021