Tennis & Cultura

In occasione delle NITTO ATP Finals, in programma dal 13 al 20 novembre 2022 al Pala Alpitour, tutta la città di Torino e i dintorni sono costellati da un intenso programma di animazioni, mostre, eventi ed esperienze per tutti.

Ad esempio, all’Archivio Storico della Città si può visitare (fino al 31 gennaio) la mostra “Che bambole! Le tenniste Lenci”, una selezione di immagini, documenti e oggetti prodotti dalla ditta Lenci nel secolo scorso, in particolare le stupende bambole tenniste; alla Biblioteca Civica Villa Amoretti (fino al 17 dicembre) “Let it bounce!”, un viaggio fotografico nell’affascinante mondo del tennis attraverso 41 immagini di Ray Giubilo, accompagnate dalle realizzazioni di Federica Ramani, che interpreta su tela alcune immagini tratte dall’archivio di Ray; alla Biblioteca Civica Centrale (fino al 26) “La Divina”, un omaggio alla famosa tennista francese Suzanne Lenglen: estroversa e dettatrice di mode, è stata la prima celebrità femminile del tennis e una delle prime donne a diventare stella internazionale dello sport.

Il Museo del Risparmio espone fino al 30 “Dal passato al futuro”, la collezione di salvadanai dedicati allo sport; in Piazza San CarloVia Roma e allo Juventus Museum è allestita “50 game changing”, mostra fotografica che celebra i 50 anni delle ATP attraverso i più emozionanti scatti della loro storia; e alla Palazzina di Caccia di Stupinigi “Tenez! Tennis” (fino all’8 gennaio), dove il ritratto di Francesco Giacinto e di Carlo Emanuele di Savoia (1636-1637) con racchetta e pallina è stimolo alla conoscenza del Trincotto, denominazione piemontese dell’antico gioco noto altrove in Italia come “della racchetta” o pallacorda, in Francia come jeu de paume, nei paesi di lingua anglosassone Tenys, in Spagna juego de la pelota.

E a Villa Claretta Assandri di Grugliasco, il Museo del Grande Torino e della leggenda granata offre aperture straordinarie fino a venerdì 18, dalle 10.00 alle 17.00: nelle sue quindici sale sport, storia e cultura si fondono in una miscela romantica che, grazie agli oltre tremila reperti esposti accompagnano i visitatori nell’ultra centenaria storia della squadra granata.

PERIODO

Domenica 13 Novembre 2022 / Domenica 20 Novembre 2022