Tappi di plastica per aiutare “La Madonnina” di Candiolo

Continua la collaborazione della locale sezione dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia alla raccolta di “tappi di plastica”. Sono trascorsi oramai quattro anni da quando l’Associazione, presieduta dal Brig. c. Cav. Michele Marchese, ha voluto offrire il suo piccolo contributo alla casa di accoglienza “La Madonnina” di Candiolo (TO). I finanzieri in pensione hanno così raccolto numerosissimi tappi di plastica che sono stati donati alla casa di accoglienza il 30 ottobre 2019 alla presenza del Presidente dell’ANFI e delle simpatizzanti, Rita Gozzelino e Doriana Berthod. I tappi, raccolti in n. 40 sacchi, saranno ora conferiti a un’impresa specializzata nel riciclo della plastica che offrirà per questi un’offerta in danaro.La “Madonnina”, nata come ONLUS, offre ospitalità ai parenti dei malati di cancro in cura presso l’istituto specializzato di Candiolo (TO) che non si possono permettere di sostenere il costo dell’albergo per il lungo periodo di degenza del proprio caro. Il contributo in danaro ottenuto con la raccolta dei tappi favorirà l’acquisto di piccoli oggetti da arredamento che renderanno più accogliente la permanenza degli sfortunati ospiti.
I finanzieri però non si sono limitati alla raccolta di tappi ma hanno promosso l’opera ammirevole svolta da coloro che tutti i giorni contribuiscono alla realizzazione del grande progetto de “La Madonnina” ottenendo diversi concreti riscontri. In ultimo quello della Ferrero d’Alba. L’azienda, leader mondiale nel settore del cioccolato, infatti, per il secondo anno consecutivo ha manifestato, con un gesto concreto, la propria solidarietà ai più sfortunati donando alla casa di accoglienza ben 500 vasetti di nutella che sono stati utilizzati per confezionare bomboniere distribuite in occasione della “festa del matrimonio” della casa di accoglienza del 23 giugno dietro libera offerta in denaro.L’Associazione Nazionale Finanzieri di Asti anche quest’anno non può che ringraziare vivamente tutti coloro che hanno contribuito a confortare concretamente chi è più sfortunato. Un ringraziamento particolare è rivolto anche ai responsabili della concessionaria Errebi Renault di Asti che, come sempre, hanno messo gratuitamente a disposizione dell’ANFI un furgone per il trasferimento dei tappi raccolti dalla sede di Asti alla casa dell’accoglienza di Candiolo (TO), agli abitanti di Costigliole d’Asti gli amici di Valdigne in Valle d’Aosta.