Sport invernali – Bronzo a Pellegrino nella sprint di Ulricehamn

E’ di nuovo podio per Federico Pellegrino nella coppa del Mondo di sci di fondo, un bronzo che arriva dopo una lunga serie di successi. L’azzurro, dopo tre vittorie consecutive, ha chiuso al terzo posto la sprint a tecnica libera di Ulricehamn, in Svezia, in 2:55.65. La gara è stata vinta dal padrone di casa, Oskar Svensson, in 2:55.34, davanti al russo Gleb Retivykn, staccato di 0.14. Pellegrino ha mantenuto il pettorale rosso di leader della classifica sprint con 414 punti, davanti a Retivykh con 369.

L’altro azzurro approdato ai turni di finale, Michael Hellweger si è fermato ai quarti. Fra le donne, Greta Laurent esce ai quarti, vince la svedese Maja Dahlqvist, davanti alla connazionale Johanna Hagstroem per 30 centesimi, terza l’americana Jessie Diggins a 0”39.

CURLING

Buone notizie arrivano anche dalla nazionale italiana di Curling impegnata a Mosca.

Infatti è ottimo il bilancio per gli azzuri, impegnati appunto nella capitale russa, nel torneo Moscow Classic del World Curling Tour dedicato alle coppie di mixed doubles. In un momento complesso per l’intero movimento con un calendario costellato di cancellazioni, quello di Mosca è stato un test importante per misurarsi sulla scena internazionale contro avversari di livello.

Da segnalare, in tal senso, l’ottimo terzo posto per la coppia formata da Joel Retornaz (Pinerolo 2006) e Diana Gaspari (Curling Club Dolomiti). I veterani azzurri, alla prima esperienza insieme hanno superato al primo posto il girone iniziale e pure i quarti di finale, fermati soltanto in semifinale sull’8-7 da Anna Samoylik e Vascov Mikhail, poi vincitori del torneo. Nella finale per il bronzo Retornaz e Gaspari hanno poi superato per 8-2 Kazachkov e Stoyarosova.Addirittura meglio di loro ha poi fatto Marta Lo Deserto (Curling Club Dolomiti) che, in coppia con lo skip della Nazionale russa Sergey Glukhov, ha raggiunto la finalissima arrendendosi per l’appunto soltanto a Samoylik-Mikhail con il risultato di 8-1. Per la coppia tricolore formata da Simone Gonin (Pinerolo 2006) e Angela Romei (Milano Curling Club) il cammino si è invece interrotto ai quarti di finale, superati 6-5 da Kazachkov e Stoyarosova. Per loro quinto posto complessivo mentre per Sebastiano Arman (Aeronautica Militare) e Giulia Zardini Lacedelli (Curling Club Dolomiti), al loro primo torneo internazionale nella specialità, quarto posto nel gruppo C senza possibilità dunque di qualificazione per la fase ad eliminazione diretta. Segnali importanti quelli visti sul ghiaccio del New League Sports Center, anche e soprattutto in vista del percorso verso i Mondiali di mixed doubles in calendario dal 25 aprile al primo maggio ad Aberdeen, in Scozia.

Post expires at 3:06pm on Sunday May 9th, 2021