Sostegno all’apicoltura, aperto il primo bando regionale 2023

Pubblicato il bando regionale a sostegno delle associazioni apistiche piemontesi per le attività di assistenza tecnica e consulenza alle aziende apistiche. Con una dotazione finanziaria complessiva di 528 mila euro, il bando concede un contributo sulla spesa ammessa pari al 90% e scade il 30 gennaio 2023. 

“Il Sottoprogramma apistico del Piemonte per il periodo 2023-2027, che può contare ogni anno su circa 2 milioni di euro di fondi statali ed europei, è stato adottato dalla Giunta regionale a fine dicembre e pertanto siamo partiti subito con l’apertura del primo bando regionale a sostegno del comparto. Nel 2023 verranno poi aperti altri bandi regionali per gli investimenti delle aziende e per le attività di promozione, comunicazione e commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura”, sottolinea l’assessore all’Agricoltura e cibo Marco Protopapa.

Il Sottoprogramma apistico del Piemonte per il periodo 2023-2027 va ad interessare  oltre 6.900 aziende presenti sul territorio per un totale di 202.500 alveari (Banca dati nazionale apistica) e potrà contare su una disponibilità finanziaria significativa: 2 milioni di euro circa ogni anno, assegnati dal Ministero dell’agricoltura, sovranità alimentare e forestale secondo la ripartizione tra le Regioni dei finanziamenti del Programma nazionale quinquennale per il miglioramento della produzione e commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura.

Gli obiettivi del sottoprogramma, coerenti con la normativa europea (Regolamento 2021/2155) e con il Piano strategico Pac, sono stati elaborati in stretta collaborazione con le forme associazioniste dei produttori che operano sul territorio, Aspromiele, Agripiemonte, Cooperativa Piemonte Miele e la collaborazione delle organizzazioni professionali agricole e dell’Università di Torino.

I fondi a disposizione sono destinati a finanziare:

1. servizi di assistenza tecnica e formazione per gli apicoltori, condotti dalle associazioni dei produttori;

2. investimenti delle aziende

3. attività di promozione, comunicazione e commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura.