Slitta l’inizio della nuova stagione dell’Alfieri di Asti: il Covid fa rinviare al 5 marzo l’inizio degli spettacoli

Finora sono stati prenotati oltre 2.000 biglietti, un segnale forte da parte del pubblico di amore per il teatro e il grande desiderio di tornare a usufruirne in totale sicurezza.

Rinviata la partenza della nuova stagione del Teatro Alfieri di Asti: in ottemperanza al nuovo dpcm, il Teatro resterà chiuso fino al 5 marzo.
In merito alla Stagione 2021, realizzata dal Comune di Asti in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo, il cui inizio era originariamente previsto per il 29 gennaio, si sta lavorando di concerto con le compagnie e gli organizzatori teatrali per poter comunicare quanto prima il calendario rimodulato e le relative modalità e tempistiche di prenotazione dei biglietti per i singoli spettacoli.
A oggi sono stati prenotati oltre 2.000 biglietti, un segnale forte da parte del pubblico di amore per il teatro e di desiderio di tornare a usufruirne in totale sicurezza.
La stagione teatrale del 2021 si caratterizza per due condizioni: il limite imposto al numero di spettatori (200 secondo gli ultimi D.P.C.M) e la diminuzione degli spettacoli di prosa a favore di quelli del circuito Altri Percorsi, che comprendono danza, teatro-circo, musica, opera lirica e varietà. Lo scopo è coinvolgere pubblici diversi e offrire un ventaglio vasto, pur in un lasso di tempo (fino al 22 maggio 2021) necessariamente limitato.
In tutto 8 spettacoli di prosa, 11 appartenenti al ciclo Altri Percorsi e 5 spettacoli fuori abbonamento(tra cui Mi piace di più con Gabriele Cirilli e Destinati all’estinzione con Angelo Pintus in collaborazione con Palco 19).
La Stagione vede la presenza di mostri sacri come Gabriele Lavia, Anna Maria Guarnieri, Giulia Lazzarini, attori importanti della generazione di mezzo come Mariangela D’Abbraccio, Renato Carpenteri, Marco Baliani, Enzo De Caro, Enrico Lo Verso, Francesca Reggiani, esponenti del nuovo teatro come Teatro dell’Elfo, Carrozzeria Orfeo, Stefano Massini (lo scrittore italiano vivente più rappresentato al mondo), Daniele Pecci e poi musica con Massimo Cotto, Antonella Ruggiero, gli Extraliscio, l’Orchestra Melos Filarmonica, la Traviata, Marcello Murru, la danza (Graces), la nuova e vecchia comicità con Paolo Nani, Gabriele Cirilli, Marco Falaguasta, The Black Blues Broothers (di recente invitati dalla Famiglia Reale Inglese all’evento benefico Royal Variety Performance) e l’interessante proposta di una compagnia di casa, Pedalando verso il Paradiso, della Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro.

Per aggiornamenti: www.teatroalfieriasti.it

La stagione è resa possibile grazie alla preziosa collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo, oltre che al contributo di Regione Piemonte, MIBAC, Fondazione Cassa di Risparmio e Banca di Asti.

Post expires at 5:34pm on Sunday May 2nd, 2021