Seminario e concorso teatrale Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro

Ritornano il seminario e il concorso teatrale rivolto a giovani attori sotto i trentacinque anni e dedicato al grande drammaturgo Vittorio Alfieri,dal titolo: “VITTORIO ALFIERI E L’ATTORE 2022″.

La Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro realizza questo progetto formativo per individuare sul territorio nazionale dieci giovani attori tra i 18 e i 35 anni, che verranno selezionati sulla base dei curricula e delle loro esperienze lavorative e formative, per partecipare a un seminario intensivo gratuito, con ospitalità completa, con professionisti del mondo accademico e dello spettacolo.

L’iniziativa ha il fine di divulgare il teatro di Vittorio Alfieri, di valorizzare il territorio astigiano e di fare conoscere ai giovani artisti la forza e la raffinatezza del verso alfieriano, inteso come strumento e valore aggiunto nella recitazione.

Il progetto, nella sua fase didattica, si articola su due ambiti tra di essi collegati ed interagenti: Seminario intensivo sulla commedia La Finestrina di Vittorio Alfieri e Concorso teatrale Gabriele Accomazzo X edizione con i 10 partecipanti al seminario.

L’iniziativa è realizzata con il Patrocinio del Consiglio Regionale del Piemonte

Il sostegno della Città di Asti

Il contributo della Fondazione CRT

Il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti

La collaborazione del Polo Universitario Rita Levi-Montalcini di Asti

La collaborazione della Fondazione Asti Musei

La collaborazione della Fondazione Centro di Studi Alfieriani di Asti

          Seminario intensivo su La Finestrina di Vittorio Alfieri

            Il seminario, che avrà la durata di 8 giorni, dal 22 al 29 luglio, si terrà nella città di Asti presso gli spazi di Uni Astiss Polo Universitario Rita Levi-Montalcini e Palazzo Alfieri e sarà tenuto, per la parte relativa alla recitazione, e diretto, dall’attore e regista Marco Viecca.

Viecca è già interprete nel 2000 dell’edizione del Divorzio di Vittorio Alfieri per la regia di Ugo Gregoretti, nella parte del Conte Ciuffini, nel 2016 regista e interprete nel ruolo di Creonte dell’Antigone di Alfieri, allestimento rientrato nel piano di studi delle Università di Pisa e Statale di Milano, nel 2017 regista e attore nella parte di Agamennone della mise-en-espace di Agamennone sempre di Alfieri. Nel 2018 regista e interprete nel ruolo di Nerone della tragedia Ottavia e Nerone dello stesso drammaturgo e attualmente regista e protagonista dello spettacolo con tematiche alfieriane Pedalando verso il Paradiso, scritto dalla drammaturga Valentina Diana. Tra le altre esperienze didattiche, è stato insegnante senior lecturer di “tecniche teatrali” nel 2012 presso l’Università statale KUG di Graz Austria.

Il Direttore della Fondazione Centro di Studi Alfieriani, Prof.ssa Carla Forno, fornirà un eminente supporto didattico per l’assimilazione e la recitazione del verso alfieriano e l’inquadramento storico e biografico dell’autore.

            Sono previsti altri interventi didattici, sia nella sfera del movimento, per l’attivazione di un lavoro sul gesto alfieriano, che nella sfera del verso alfieriano in endecasillabi grazie alla partecipazione dell’attrice Valentina Veratrini. L’organizzatore Mario Nosengo terrà lezioni di organizzazione teatrale.

Concorso teatrale Gabriele Accomazzo X edizione

Il seminario sfocerà in un concorso teatrale aperto al pubblico con i 10 partecipanti al seminario, che accederanno di diritto al concorso su testi alfieriani tratti da La Finestrina diVittorio Alfieri,della durata di un giorno dedicato al giovane attore scomparso Gabriele Accomazzo: il concorso si terrà, in occasione del decimo anniversario, nella prestigiosa location di Palazzo Alfieri in Asti ed i candidati verranno giudicati da una commissione di esperti provenienti dal mondo dello spettacolo, cultura e giornalismo.

I tre selezionati riceveranno una borsa di studio in denaro offerta dai genitori di Gabriele Accomazzo.

Nell’ottica di un’evoluzione professionale, si identificheranno come in passato, al termine del concorso, attori che potrebbero fare parte di future produzioni o iniziative.

Modalità di partecipazione

Verranno ammessi al progetto 10 ragazzi e un ulteriore partecipante in qualità di assistente didattico alla regia. I candidati interessati ad essere selezionati in qualità di assistenti didattici alla regia, sono pregati di specificarlo in occasione dell’invio della domanda di partecipazione.

I candidati devono presentare richiesta di partecipazione entro e non oltre il 16 luglio 2022, inviando alla direzione artistica,all’indirizzo e-mail direzione.fga@parthenos.it, una scheda di presentazione con motivazioni non più lunga di due cartelle, curriculum vitae, foto e autorizzazione al trattamento dei dati personali a favore della Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro e della direzione artistica della Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro, con riferimento al nuovo regolamento generale europeo sulla protezione dei dati (GDPR).

Il Concorso Teatrale Gabriele Accomazzo avrà luogo il 3 settembre 2022 presso Palazzo Alfieri in Asti.

Al primo classificato della fase finale del concorso i genitori di Gabriele Accomazzo consegneranno un premio di € 1.000,00 (mille,00), al secondo classificato un premio di € 500,00 (cinquecento,00), al terzo classificato un premio di € 300,00 (trecento,00).

Per il secondo anno consecutivo, grazie alla collaborazione con la Fondazione Centro di Studi Alfieriani di Asti, verrà assegnato a uno dei partecipanti il premio speciale consistente nella partecipazione all’edizione 2022 della Scuola di Alta Formazione Cattedra Vittorio Alfieri, che si terrà nel mese di settembre.

La premiazione dei vincitori del concorso avrà luogo il giorno 3 settembre 2022, al termine dello spettacolo serale del Festival Teatrale Basta che Siate Giovani!, festival che ospita il concorso e che si tiene nel Comune organizzatore di Cortazzone (AT).

L’iniziativa inoltre è sostenuta dal:

Patrocinio del Comune di Cortazzone

Sostegno di Etica srl Torino

Sostegno di Nuos sas Torino

Sostegno di Pentasoft srl Torino