Seggiolini anti abbandono obbligatori già dal 2020

E’ arrivato l’ok del Consiglio di Stato e del ministero dei Trasporti. Dal 2020 sarà obbligatorio dotarsi del seggiolino anti abbandono se si porta in auto un bambino al di sotto dei 4 anni (su questo argomento ci sarebbe un’incongruenza, perché gli obblighi previsti dal codice della strada riguardano i bambini sotto il metro e 50, quindi tendenzialmente fino ai 10 anni). La Ministra Paola De Micheli in merito alla questione economica ha dichiarato: “Stiamo individuando le modalità per incrementare le risorse e gli incentivi per l’acquisto del dispositivo, anche prolungando nel tempo le agevolazioni già inserite nell’ultima legge di Bilancio”.
Come funzionano i seggiolini anti abbandono? Uno dei modelli utilizzati si basa sul bluethoot per collegarsi ad un’app installata nel telefono che suona come allarme e, in caso di mancata disattivazione, manda un messaggio di avviso ai numeri di sicurezza collegati. Altre soluzioni prevedono l’utilizzo di un sensore, collegato all’ accendisigari, che suona quando si spegne il motore se rileva il peso del bambino sul sedile posteriore. Esiste anche un cuscino intelligente che può collegarsi con l’app del telefono. Sicuramente la nuova legislazione farà scattare alla corsa per la ricerca delle varie case di produzione, pronte a trovare nuovi sistemi per avvisare della presenza del bambino in auto, pensati anche per chi non possiede uno smartphone.