Sabato 23 maggio 2020 inizia Oral Cancer Day

Sabato 23  maggio  avrà inizio  Oral Cancer Day, la campagna di prevenzione del tumore del cavo orale  organizzato da Fondazione ANDI onlus – Associazione Nazionale Dentisti Italiani  per la tutela della salute del cittadino.

La dottoressa Francesca Ibertis Presidente di ANDI Asti

 Giunta alla quattordicesima   edizione, l’iniziativa – che anche quest’anno  gode del patrocinio del Ministero della Salute – ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione sulla fondamentale importanza di una diagnosi precoce nel combattere questa grave patologia.

I dentisti volontari ANDI saranno

saranno infatti  disponibili fino al 30  giugno, per effettuare visite di controllo gratuite presso i propri studi. Per conoscere lo studio più vicino presso cui effettuare visite gratuite basta visitare il sito web     www.oralcancerday.it

A nome personale e di  tutto il Direttivo ANDI di Asti, ringrazio  i colleghi che nel periodo del lock down hanno scelto di restare aperti per trattare le emergenze dentali insorte ai cittadini, dando così un contributo concreto a decongestionare le strutture sanitarie pubbliche impegnate dalla pandemia da coronavirus.

Dott ssa Francesca Ibertis

 335 6631659

studio.associato.ibertis@gmail.com

Presidente di ANDI Asti

Una scheda sul tumore della bocca

Il tumore del cavo orale è l’ottava forma tumorale più diffusa al mondo. In Italia colpisce ogni anno 6.000   persone con una l’incidenza  media di 8,44 nuovi casi ogni 100.000 abitanti maschi all’anno e di 2,22 per le femmine. Il  un tasso di mortalità, a 5 anni dalla diagnosi, di oltre il 70%.

Simili dati sono dovuti al fatto che il tumore del cavo orale ancora oggi è troppo spesso scoperto in ritardo. È per questo che un’adeguata prevenzione e soprattutto una diagnosi precoce, possono fare un’enorme differenza.

Quando il carcinoma è rilevato e curato nella sua fase iniziale, è possibile ottenere una guarigione completa e avere uno standard di sopravvivenza dell’80%, consentendo inoltre interventi meno demolitivi per il volto e per il cavo orale.

Tra i fondamentali fattori di rischio per l’insorgere del tumore del cavo orale sono il fumo e l’abuso di bevande alcoliche e superalcoliche, l’esposizione ad agenti virali.

In particolare, l’associazione di alcol e fumo espone a un rischio di ammalarsi di oltre 20 volte superiore rispetto a quello di un non fumatore-bevitore.

 In Gran 
Bretagna – ha rilevato il Cancer Research (l’organismo deputato a rilevare la situazione dei tumori) – le diagnosi di cancro alle vie orali sono aumentate del 28% negli uomini attorno ai 40 anni e del 20% nei giovani fino a 30 anni.

Tale incremento è dovuto al consumo esagerato di sostanze alcoliche e superalcoliche.

Negli ultimi anni il tasso di mortalità (a sopravvivenza a 5 anni 38%) è in lento ma costante aumento a tutte le età e segue quello delle neoplasie polmonari, con le quali condivide alcune cause.

Le cause scatenanti sono principalmente ambientali come l´esposizione a cancerogeni di natura chimica, agenti virali, alimentazioni inadeguate, traumatismo cronico dovuto, per esempio, a protesi dentarie mal realizzate, scarsa igiene del cavo orale, cause genetiche e sistemiche. Tra queste, in particolare, il Papilloma Virus Umano (HPV) rappresenta uno dei principali fattori di rischio anche fra i giovani di entrambi i sessi, in quanto trasmissibile attraverso il sesso orale non protetto e con partners multipli. Il rischio di carcinoma orale è da 6 a 28 volte superiore nei fumatori e aumenta se si associa al consumo di alcolici; fra le sostanze cancerogene quelle maggiormente implicate sono gli idrocarburi aromatici policiclici e le amine aromatiche, residui della combustione del tabacco.

La prevenzione, una corretta igiene orale e stili di vita sani sono alla base per impedire l´insorgere della malattia.

Una  scheda sulla  Fondazione ANDI onlus

Nasce sei anni fa come Fondazione dell’ANDI onlus – Associazione Nazionale Dentisti Italiani che, con i suoi circa 25.000 soci certificati, è l’associazione odontoiatrica maggiormente rappresentativa in Italia.

Nasce allo scopo di promuovere progresso, generare cultura e solidarietà per accrescere la salute orale e generale di tutti e, in particolare, di quelle persone che in condizioni di disagio fisico, economico e sociale non riescono a trovare accesso a cure odontoiatriche adeguate. Si impegna a dar voce e concretezza alla volontà dei dentisti italiani di impegnarsi all’interno e fuori dai propri studi e in diversi campi, quali, cuore dell’impegno della Fondazione, la promozione della cultura della prevenzione attraverso attività dall’alto valore sociale, l’assistenza medica e odontoiatrica in Italia e nel resto del mondo e il supporto alla ricerca scientifica in campo odontostomatologico.

Per maggiori informazioni: www.oralcancerday.it

Francesca Ibertis