Rugby – Test impegnativo in Veneto per i ragazzi del Monferrato

Trasferta impegnativa per il Monferrato Rugby in Veneto, contro la squadra Cadetta del Mogliano, che milita in Serie B. Finisce 28-0 per i trevigiani, 5 mete più un calcio.
Il Mogliano si è dimostrato un organico molto compatto e ben disposto in campo, composto da molti giovani, a conferma di una tradizione importante, visto che la prima squadra milita nel massimo torneo italiano, l’Eccellenza, mentre l’Under 18 nel 2015 aveva vinto il titolo italiano di categoria.
I Leoni monferrini, in fase di preparazione in vista dell’inizio del campionato di B, continuano negli esperimenti di formazione, dando spazio a tutti i giocatori che si stanno allenando. Nel primo tempo la mediana è stata affidata a Luzi-Zucconi, con centri Cainzo e En Nauor. Nella ripresa spazio, nei predetti ruoli, a Berton e Domenighini, Rinero e Celerino. Mancavano il sudafricano Heymans, Gallo, Carloni e Cavallini.
La partita è stata giocata con un buon ritmo e un buon livello tecnico, ottimo l’arbitraggio che ha consentito alle squadre di giocare.
“Siamo soddisfatti del test effettuato con una compagine di categoria, avendo consapevolezza delle attuali difficoltà della squadra, soprattutto in mischia chiusa, dove avevamo a disposizione solo una prima linea che ha sofferto contro un pacchetto pesante e tecnico come il loro. Continuiamo a lavorare con intensità e determinazione in queste settimane che ci separano all’inizio del campionato” ha dichiarato il responsabile tecnico Andrea Sgorlon.
Aggiunge Diego Baldovino, dello staff degli allenatori: “Abbiamo ottenuto buone indicazioni dalla touche lavorata in settimana, i ragazzi hanno voglia di giocare, manca ancora la qualità. Il prossimo sabato nuovo test importante, con il triangolare a Ivrea contro i locali e Lecco, due squadre avversarie in campionato”.