Raikkonen-Ferrari: è addio; dall’anno prossimo Leclerc

Ora è ufficiale: dopo otto anni, al termine di questa stagione, la storia di Kimi Raikkonen e della Ferrari s’interromperà. Stavolta in modo definitivo. Segno del tempo che passa e di una voglia di rinnovamento che molto probabilmente nel 2019 porterà il giovane Leclerc ad affiancare Vettel alla guida della Ferrari.
L’ufficialità è arrivata da un comunicato apparso sul sito internet: “Scuderia Ferrari comunica che, alla fine della stagione 2018, Kimi Raikkonen lascerà il suo ruolo attuale. Durante questi anni, Kimi ha dato alla squadra un contributo fondamentale, sia in qualità di pilota, sia per le sue doti umane. Il suo ruolo è stato decisivo per la crescita del team e, al tempo stesso, è sempre stato un grande uomo-squadra. In qualità di campione del mondo, rimarrà sempre nella storia e nella famiglia della Scuderia. Per tutto questo lo ringraziamo e auguriamo a lui e alla sua famiglia un futuro pieno di soddisfazioni.”
Se Kimi lascia la Rossa, però, non vuol dire che il finlandese abbia voglia di appendere guanti e casco al chiodo, anzi. Infatti, praticamente in contemporanea con l’annuncio del divorzio da parte della Ferrari, sul proprio profilo Instagram Raikkonen ha di fatto annunciato quale sarà il suo futuro. Ancora in Formula 1. Ancora un ritorno, proprio come quello che fu sulla Rossa dopo la prima vittoriosa parentesi, questa volta nella scuderia che nel 2001 lo lanciò nel mondo delle corse che contano: la Sauber, anche se ora è morotizzata Alfa Romeo.
A tre anni Kimi era già sui sui kart, dove ottiene una lunga serie di successi. Dopo aver preso parte a una serie di test con la Sauber di F1, firma con gli svizzeri per la stagione 2001: va a punti in quattro gare. Nel 2002 passa in McLaren e conclude la stagione in 6ª posizione; l’anno successivo è 2° a due punti da Michael Schumacher. Dopo altre tre stagioni con il team britannico, nel 2007 passa a Ferrari e nello stesso anno diventa campione del mondo. Lascia la Rossa al termine del 2009, nel 2010 e 2011 partecipa al Mondiale di Rally e anche a due gare del Campionato NASCAR, per poi tornare in F1 nel 2012. Dopo due stagioni con la Lotus, Raikkonen si riprende la Ferrari e conclude al’11° posto. Nel 2015 è 4°, nel 2016 è 6° e nel 2017 archivia l’annata ancora al 4° posto. E ora, a 7 gare dal termine del Mondiale, Kimi è terzo nella classifica piloti…