Cultura e Spettacolo

Passepartout en hiver presentazione del libro “L’ufficiale in bicicletta – Storia partigiana di Lucia Boetto Testori”

Domenica 11 febbraio alle 17 nuovo appuntamento con Passepartout en Hiver – Conversazioni d’inverno, il ciclo di incontri promosso dalla Biblioteca Astense Giorgio Faletti e dalla CNA di Asti, che si terrà fino al 3 marzo tutte le domeniche alle 17 in biblioteca. Un programma principalmente dedicato alle figure femminili: nella storia, come Lina Guenna Borgo ed Emilia Cardona e nell’oggi come autrici, relatrici e curatrici di libri, guardando a chi ci accompagnerà in questo percorso. Non mancheranno variazioni sul tema.

Domenica 11 febbraio alle 17 presentazione del libro “L’ufficiale in bicicletta – Storia partigiana di Lucia Boetto Testori” (Neos Edizioni), con Ornella Testori, in dialogo con Nicoletta Fasano.

Un libro per ricordare Lucia Boetto Testori, una grande donna della resistenza piemontese: a raccontarla l’attenta e appassionata ricostruzione storica di Bruna Bertolo, resa ancora più viva dai ricordi della figlia Ornella e dalle numerose e interessanti fotografie provenienti dagli archivi e dai cassetti della famiglia. Scritto a quattro mani da una storica e da una figlia, ricostruisce a tutto tondo la resistenza di Lucia, figura di spicco all’interno di quel processo di liberazione e di lotta all’oppressione, che ha coinvolto il Piemonte e l’Italia intera. Lucia che manca il diploma per un esame di ginnastica non superato. Lucia con i suoi capelli corvini, tinti biondo platino per evitare di essere riconosciuta dai nazifascisti durante le missioni. Lucia staffetta, Lucia partigiana, Lucia ufficiale di collegamento che l’Italia ha premiato con la medaglia al valore. Lucia, moglie di renato Testori e mamma di due figlie. Il ritratto di una donna che ha messo in pericolo la sua vita per la libertà, concreta, efficiente e disponibile ad affrontare e a risolvere situazioni, sempre serena, anche nel pericolo, nel timore per la vita di chi le stava vicino.

Figlia di Renato Testori e Lucia Boetto, Ornella Testori è nata a Cuneo e le sue radici familiari affondano nella pianura piemontese e negli orridi del Val Connobina. Vive a Torino, ha conseguito la laurea in Biologia e poi quella in Medicina; ha una specializzazione post laurea in Medicina Nucleare, un master in Management sanitario-telemedicina- bioetica e un Diplome d’Études approfondies in Endocrinologia all’Università di Parigi, dove ha iniziato a studiare la tiroide e non ha mai smesso. Dal 2004 ha diretto la medicina nucleare dell’Ospedale di Alessandria. È autrice di oltre cinquanta pubblicazioni scientifiche.

Come nelle scorse edizioni, a ogni evento saranno presenti artisti della CNA Artisti, coordinati da Marisa Garramone, che offriranno l’interpretazione grafica del tema proposto prima di ogni incontro

Artista ospite Nicola Collucciello: decoratore e restauratore, è diplomato al Liceo Artistico di Brera e in Scenografia presso l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Tra i suoi lavori di restauro, tra i più importanti va citato quello svolto presso la chiesa di San Nicolao, a Monteu Roero. Per quanto riguarda, invece, l’ambito decorativo, è doveroso il riferimento ai lavori eseguiti presso il castello di Lavezzole.

Questi i prossimi eventi in programma:

18 febbraio “Il racconto dell’opera straniera. Un viaggio nel mondo dell’opera lirica francese, tedesca, russa e di altre nazionalità”, Piergiorgio Bricchi in dialogo con Enzo De Maria. Artista: Giorgio Grosso;

25 febbraio “L’ultima carezza”, Barbara Alessio e Franco Fassola in dialogo con Selma Chiosso. Artista: Paolo Viola;

3 marzo “Eredità educativa di Lina Guenna Borgo”, Associazione Culturale Le donne della Lina in dialogo con Laurana Lajolo. Artisti: Rossana Turri e Marisa Garramone.

Ingresso libero. Maggiori dettagli su www.bibliotecastense.it