Motori – Peugeot abbraccia l’ibrido

Prosegue la campagna della Peugeot sul terreno delle nuove proposte in materia di motorizzazioni più eco-compatibili. Con i piani del gruppo che strizzano l’occhio alla produzione di una gamma di modelli tutti offerti anche in versione ibrida, scenario che comprende novità di notevole rilievo. Le principali sono il nuovo sistema di propulsione ibrido plug-in e la nuova trasmissione automatica e-EAT8 a 8 marce concepita espressamente per i propulsori ibridi. I primi modelli sui quali saranno utilizzate queste novità sono le Peugeot 3008 e 508, ma non da subito: il debutto è previsto nell’autunno del 2019.
Il nuovo sistema ibrido con batterie ricaricabili della Peugeot può contare su un motore termico disponibile in due versioni, rispettivamente con 180 e 200 CV, è funzionale all’impiego previsto: l’unità con 180 CV sarà impiegata sui modelli ibridi a 2 ruote motrici, quella con 200 CV muoverà i modelli ibridi 4×4. Nel primo caso le prime proposte ad arrivare saranno le Peugeot 508 Hybrid e 508 Hybrid SW, mentre la prima Peugeot con il motore 1.6 PureTech da 200 CV sarà la suv 3008 Hybrid4, appunto a quattro ruote motrici. Il sistema ibrido delle Peugeot 508 Hybrid e 508 Hybrid SW avrà a disposizione una potenza complessiva di 225 CV, frutto dell’abbinamento del propulsore 1.6 PureTech a benzina, capace di erogare 180 CV, con un motore elettrico da 110 CV. Le Peugeot 508 ibride ricaricabili hanno una autonomia di 40 km in modalità 100% elettrica. Il dato è stato rilevato con le nuove modalità di test WLTP. I due modelli saranno proposti in tre livelli di allestimento: Allure, GT Line, GT. Le Peugeot 508 Hybrid Allure saranno anche disponibili nella variante Allure Business, concepite per le flotte.
Come accennato, la suv Peugeot 3008 Hybrid4 avrà sotto il cofano la versione più potente del nuovo sistema ibrido plug-in. L’accoppiata tra il propulsore a benzina 1.6 PureTech (200 CV) e i due motori elettrici (110 CV, uno dei quali spinge le ruote posteriori) genera una potenza complessiva di 300 CV. Ciò significa che si tratta della Peugeot più potente mai prodotta. Procedendo soltanto in modalità elettrica l’autonomia prevista è di 50 km (rilevamento WLTP). Da sottolineare sono le prestazioni offerte da questa Peugeot 3008 Hybrid4, capace di accelerare da 0-100 km/h in 6,5 secondi. La Peugeot 3008 Hybrid4 sarà disponibile sul mercato esclusivamente nell’allestimento GT, con rivestimenti interni in Alcantara e inserti in legno. Non mancherà una ricca dotazione di sistemi elettronici di assistenza alla guida. La Peugeot ha anche comunicato che qualche mese dopo il lancio della 3008 Hybrid4 verrà immessa sul mercato la versione a 2 ruote motrici con lo stesso sistema della 508, con 225 CV complessivi.
Al momento di rilevare la Opel dalla General Motors, nel 2017, il gruppo PSA aveva intanto indicato nelle condivisioni la chiave per far funzionare l’alleanza fra i suoi marchi e quello tedesco. E questa strategia entrerà nel vivo il prossimo anno, quando arriverà la nuova generazione dell’utilitaria Peugeot 208, che avrà gli stessi motori e la stessa meccanica della “cugina” Opel Corsa. Le due auto però saranno molto diverse all’esterno. La Peugeot 208, che dovrebbe arrivare intorno a settembre del 2019, avrà soltanto la carrozzeria a cinque porte e continuerà ad avere un look molto ricercato, in particolare all’interno, dove saranno riproposti il cruscotto rialzato e il volante di piccolo diametro, che su tutte le Peugeot più recenti dà l’impressione di avere uno sterzo più diretto. Compresi nel prezzo o a richiesta si potranno avere diversi sistemi di assistenza alla guida.