MotoGP – Penultima tappa con il Gp di Malesia a Sepang

Il Mondiale MotoGP 2018 è pronto per la sua penultima tappa, dato che da Phillip Island il circus si trasferisce a Sepang per il Gran Premio di Malesia. Per Valentino Rossi si tratta di una gara che racchiude in sè una serie notevole di spunti e ricordi, non tutti belli.
Il pesarese, per esempio, ha visto il suo esordio assoluto nel Motomondiale proprio in un GP di Malesia (all’epoca a Shah Alam), ha centrato tanti ottimi risultati, ma ha visto anche pagine che preferirebbe dimenticare. Su tutte, ovviamente, il tragico incidente che costò la vita a Marco Simoncelli, per poi passare al 2015, quando si visse il suo celebre corpo a corpo con Marc Marquez che finì per cadere e costò il Mondiale al “Dottore”. Nel complesso il nove volte campione del mondo nel Gran Premio di Malesia (che ha avuto modo di correre su ben tre tracciati) ha totalizzato 7 successi, 4 secondi posti, due terzi, un quarto, tre quinti, un sesto ed un settimo. A questi vanno aggiunti due ritiri, più la gara annullata nel 2011.
Il 31 marzo 1996 si è scritta la storia: Valentino Rossi esordisce nel Motomondiale, proprio nel GP di Malesia. Si corre sul circuito di Shah Alam, ed un giovanissimo Rossi chiude al sesto posto la gara della 125, chiudendo a 7.3 secondi da Stefano Perugini che vince il GP davanti al giapponese Haruchika Aoki ed al tedesco Peter Ottl.
La gara, forse, più famosa di sempre, è invece quella dello scontro Rossi-Marquez nel 2015. La vittoria di Dani Pedrosa su Lorenzo e Rossi passa in secondo piano, visto che il corpo a corpo tra il pesarese e lo spagnolo passerà alla storia e, come si è visto, deciderà a favore di Lorenzo il titolo di quella stagione agonistica.
Gara avvincente anche nel 2016 con Andrea Dovizioso che porta la Ducati al successo con 3.1 su Valentino Rossi e 11.9 su Jorge Lorenzo che sta per chiudere la sua avventura con la casa di Iwata.
Nel 2017 la Yamaha è in crisi nera e il numero 46 fa quello che può, chiudendo in settima posizione a mezzo minuto da Andrea Dovizioso che completa la doppietta con Jorge Lorenzo, mentre al terzo posto si classifica un sempre più intraprendente Johann Zarco sulla sua versione clienti.