MotoGP / Aragon, Marquez in trionfo

Nuova vittoria di Marc Marquez ad Aragon – quattordicesima prova del Mondiale – davanti ad Andrea Dovizioso e Andrea Iannone dopo una emozionante battaglia a tre negli ultimi giri. Quarta piazza per Alex Rins, davanti a Dani Pedrosa. Bene anche l’Aprilia con il sesto posto di Aleix Espargaro. Valentino Rossi ha chiuso in ottava posizione, dietro a Danilo Petrucci. Jorge Lorenzo, che scattava dalla pole position, è uscito di scena alla prima curva ed è stato costretto al ritiro.
Sul circuito di Alcaniz il pilota della Honda conquista la sesta vittoria stagionale e allunga così in vetta alla classifica, ora a +72 su Dovizioso, diventando praticamente irraggiungibile a poche gare dalla fine del calendario mondiale.
«Mi sono preso anche dei rischi mettendo un altro tipo di gomma e siamo riusciti a fare una battaglia memorabile», le parole di un raggiante Marquez al termine dell’ennesimo Gp conquistato in stagione. Alla fine del Gp di Aragon il sempre più leader mondiale Marc Marquez ha gli occhi lucidi, tanta è la gioia per una vittoria che lo avvicina ancora di più al trionfo nel Mondiale. «Eravamo testa a testa – ha aggiunto il pilota spagnolo della Honda – a un certo punto mi sono ritrovato a bordo pista sul punto di cadere».
«Sono davvero contentissimo, ogni volta che veniamo qui lottiamo e combattiamo, in passato spesso vedevamo i podi da lontano – le considerazioni invece di Dovizioso, secondo sul traguardo con la sua Ducati dopo un’emozionante battaglia con il leader della classifica iridata -. Abbiamo lavorato tanto per arrivare a questa fase del campionato competitivi per lottare con Marquez per la vittoria», ha aggiunto il forlivese sempre e comunque protagonista nelle ultime stagioni.
«Abbiamo iniziato con una soft dietro, è stato abbastanza difficile ma non ho spinto al massimo fin dall’inizio – le parole invece di un redivivo Iannonte, terzo sul traguardo – . Ho pensato di fare questa strategia che si è rivelata corretta, alla fine avevo qualcosa in più da dare. Ho seguito Dovi e Marquez e alla fine siamo riusciti a ottenere questo terzo posto che per me è bellissimo. Grazie alla Suzuki e ai meccanici che hanno lavorato insieme a me