“Libri in Nizza”: via alla settima edizione dell’evento

Sabato 10 e domenica 11 novembre il Foro Boario di Nizza Monferrato torna a far incontrare scrittori e lettori, grazie a “Libri in Nizza”, giunto quest’anno alla settima edizione.
“Ieri, oggi, umani” il fil rouge scelto per l’edizione 2018 del salotto dei lettori e scrittori, che ritorna nella cornice del Foro Boario, per l’occasione trasformato in crocevia di incontri, idee, spunti e dialogh: “si parte dai libri, per allargare lo sguardo al mondo e permetterci di osservarlo con occhi nuovi”, questa è la finalità principale che negli anni ha permesso alla rassegna culturale di crescere e acquisire una credibilità riconosciuta da un pubblico sempre più numeroso e interessato. Già nella settimana del festival sono previste attività di gruppo nelle scuole con gli scrittori e formatori Mariapaola Pesce, Giusy La Piana, Tommaso Percivale e il laboratorio di stampa a cura dei volontari Tipografi del Museo Civico della Stampa della Città di Mondovì. Il festival entra nel vivo sabato 10 novembre, alle 11, con l’incontro “Libri DiVersi” a cura del CISA Asti sud. A dialogare saranno tre scrittrici, Ilaria Scarioni, Francesca Gerbi e Tiziana Gay, che condividono esperienze di superamento della difficoltà raccontate attraverso i loro libri.
Nella stessa giornata, dalle 15, il palcoscenico principale, si animerà con:
Marco Balzano – “Resto qui” (Einaudi). Michele Bravi – “Nella vita degli altri”, esordio letterario del giovanissimo e seguito cantante (Mondadori). Antonio Del Greco, il funzionario di Polizia che fece confessare il famigerato Canaro della Magliana. Sulla vicenda ha scritto un noir insieme a Massimo Lugli, (Newton Compton), ne racconterà al festival genesi e retroscena. Lorenza Zambon – “Un pezzo di terra tutto per me” (Ponte alle Grazie). l’attrice e autrice racconta la storia della Casa degli Alfieri, cascina in collina trasformata in residenza culturale. Andrea Scanzi – “Con i piedi ben piantati sulle nuvole” (Rizzoli).
La domenica il tema dell’umanesimo verso il futuro si amplia grazie alla divulgazione scientifica, a partire dalle 11, con due talk per altrettanti volumi, in dialogo con il fisico e docente Dario Menasce. Si tratta di Renato Bruni con “Mirabilia – la botanica nascosta nell’arte” (Codice Edizioni) e Adrian Fartade, con “A piedi nudi su Marte – viaggio nel sistema solare interno”, (Rizzoli).
Dalle 15, sul palcoscenico principale, ci saranno:
Paola Barbato (amatissima anche per le sue storie di Dylan Dog) – “Io so chi sei”. Andrea Frediani, – “Il Cospiratore. La congiura di Catilina” (Newton Compton). Davide Toffolo – “Il cammino della Cumbia, Oblomov”.
Davide Longo – “Così giocano le bestie giovani” (Feltrinelli). Dori Ghezzi, Francesca Serafini e Giordano Meacci – “Lui, io, noi” (Einaudi). Fabrizio De André, uno dei più grandi cantautori italiani, per la prima volta raccontato dalla donna che gli è stata accanto fin dal 1974 e dagli sceneggiatori del film biografico Principe libero.
L’ingresso al Foro Boario è gratuito per entrambe le giornate. Libri in Nizza è una rassegna organizzata dal Comune di Nizza Monferrato, Assessorato alla Cultura. Partner l’Enoteca Regionale di Nizza Monferrato, InChiaro, GAIA Spa e il CISA Asti sud.