“Le prospettive del mercato immobiliare”, il convegno della Camera di Commercio

Si è svolto Venerdì 22 novembre presso la Camera di Commercio di Asti il convegno dal titolo “Le prospettive del mercato immobiliare” organizzato da FIMAA la Federazione che rappresenta i mediatori e gli agenti immobiliari, aderente a Confcommercio.
Il convegno è stato introdotto e moderato dal Presidente Provinciale e vice Presidente Nazionale Enrico Fenoglio che, insieme ai relatori intervenuti, ha declinato le tematiche sulle nuove prospettive del mercato immobiliare.
Durante il convegno, il Presidente FIMAA Nazionale Santino Taverna è intervenuto sull’incompatibilità e l’evoluzione del ruolo professionale dell’agente immobiliare in relazione alla modifica della Legge 39/89 in virtu’ dell’approvazione da parte del Senato della “Legge Europea
2018”. Questa modifica per la categoria rappresenta una svolta importante,Il provvedimento introduce quindi nell’intermediazione immobiliare il concetto di “conflitto di interesse” per banche, istituti
finanziari e assicurazioni, oltre che per le professioni intellettuali connesse con il settore. Nel contempo apre opportunità agli Agenti Immobiliari di erogare nuovi servizi collaterali alla propria attività, con prospettive di crescita e di evoluzione in risposta alle nuove esigenze del mercato.
A seguire l’Avv. Daniele Mammani (consulente legale Fimaa) ha illustrato le novità inerenti l’antiriciclaggio e che le modifiche introdotte entreranno in vigore a far data dal 10.11.2019.
L’Avv. Mammani ha inoltre declinato le tematiche in materia di nullità degli atti di trasferimento della proprietà degli immobili.
È stato precisato dall’Avv. Mammani che il campo di applicazione della disciplina antiriciclaggio e antiterrorismo per gli agenti in affari che svolgono attività in mediazione immobiliare è limitato, nelle ipotesi di intermediazione nella locazione di un bene immobile, alle sole operazioni per le quali il canone mensile è pari o superiore a 10.000 euro (art. 3n. 5 lett. e) D.Lgs. 231/2007 così modificato e integrato).
Con riferimento alla limitazione all’uso del contante e dei titoli al portatore sono state modificate le soglie, portandole a Euro 2.000 per il periodo dal 1.7.2020 al 31.12.2021 e successivamente ad Euro 1.000 dal 1.1.2022.

In materia di nullità degli atti di trasferimento della proprietà degli immobili Mammani in base al principio di diritto stabilito dalle sezioni unite della Corte di Cassazione,un atto di trasferimento di un immobile è nullo solo se il venditore non menziona il titolo in forza del quale è stato costruito l’immobile o se il venditore dichiari che l’immobile è stato costruito in forza di un titolo abilitativo che poi si riveli inesistente o riferito ad un immobile diverso da quello venduto.
Durante il convegno è stata sottoposta la ricerca a carattere di indagine statistica elaborata dalla società Nomisma ed esposta dal suo amministratore delegato Daniele Dondi in riferimento alle nuove prospettive del mercato immobiliare nelle compravendite e locazione degli immobili prima a carattere generale su scala nazionale per poi evidenziare gli spunti del mercato locale.
Nell’indagine di Nomisma è emerso che il tasso di fiducia da parte degli acquirenti nei confronti degli agenti immobiliari è esponenzialmente aumentato,inoltre,la figura dell’agente immobiliare si sta trasformando e viene identificata sempre di più come un consulente tecnico-commerciale.
A chiusura dei lavori è intervenuto l’amministratore delegato di Credipass, Enrico Quadri sulle nuove frontiere di accesso al credito per gli acquirenti facendo un focus sui tassi dei mutui e nuovi mezzi messi a disposizione dalla stessa società Credipass per gli agenti immobiliari in riferimento
alla stima e alla documentazione obbligatoria per l’immobile attraverso “Verificasa”un vero e proprio fascicolo digitale contenente tutte le informazione utile alla consulenza.