Le aspettative sul mondo del lavoro alla Scuola Popolare

Primo appuntamento dell’anno con la Scuola Popolare, il ciclo di incontri formativi organizzato dalla parrocchia Nostra Signora di Lourdes in collaborazione con il Progetto Culturale della Diocesi e la Commissione Pastorale Sociale del Lavoro.

“Il mondo del lavoro risponde alle aspettative dei giovani, delle donne e di coloro che cercano un occupazione?”.

E’ questa la domanda alla quale cercherà di rispondere don Dino Barberis, sociologo e direttore della Gazzetta d’Asti, partendo da un sondaggio realizzato dalla redazione del settimanale diocesano Gazzetta d’Asti sulla realtà astigiana, i cui dati verranno messi in confronto con quelli nazionali.

Gazzetta d’Asti ha, infatti, realizzato una ricerca sul territorio, ascoltando giovani, ma anche persone che il lavoro lo hanno perso o non lo hanno ancora trovato per fare un’analisi, senza pretese scientifiche, sul versante della domanda, per capire cioè quali aspettative hanno gli astigiani su questa importante tematica.

Così come recita l’articolo 1 della Costituzione il lavoro è uno dei cardini della nostra società, ma l’ingresso in questo mondo è spesso problematico perché le aspettative dei nuovi occupati o di quelli che cercano un’occupazione non si sintonizzano con logiche dell’organizzazione del lavoro.

Nell’incontro si cercherà di fare luce su queste dinamiche rapportando la situazione locale con quanto si registra a livello nazionale utilizzando i dati pubblicati dai Rapporti di ricerca dell’Istituto Toniolo a partire dal 2013.

Questo appuntamento della Scuola Popolare, come tutti gli incontri del percorso di quest’anno, è pensato e realizzato come specifico apporto al “cammino sinodale delle chiese in Italia” ed ha il patrocinio dell’Azione Cattolica, delle Acli, della Caritas, degli uffici diocesani di Pastorale della Salute, Migrantes, Ecumenismo e dialogo interreligioso.

L’incontro è pianificato per lunedì 16 gennaio, alle 21, nel salone della parrocchia Nostra Signora di Lourdes, ma si potrà seguire anche in videoconferenza sulla piattaforma Cisco Webex al seguente link: https://bit.ly/2Z8PdbM.