“La voce della Luna” chiude Passepartout Cinema

Ultimo appuntamento per Passepartout Cinema, l’apprezzato ciclo di film che fa da anteprima alla sedicesima edizione del Festival Passepartout, organizzato dalla Biblioteca Astense Giorgio Faletti con l’appoggio della Città di Asti e della Regione Piemonte, e con la direzione scientifica di Alberto Sinigaglia. Le pellicole, che si ricollegano al tema di quest’anno “1969-2019: vogliamo la luna”, selezionate in collaborazione con Riccardo Costa del Circolo Cinematografico Vertigo, hanno richiamato ogni giovedì un folto pubblico, introdotte da stimolanti riflessioni di giornalisti ed esperti di cinema.

Giovedì 18 aprile alle 18 in Sala Pastrone verrà proiettato “La voce della Luna” di Federico Fellini, con Roberto Benigni e Paolo Villaggio. Introduce il fotografo Franco Rabino. Ingresso libero. 
“La voce della Luna” è un film del 1990, l’ultimo diretto da Federico Fellini. È ispirato al romanzo “Il poema dei lunatici” di Ermanno Cavazzoni. È stato presentato fuori concorso al 43º Festival di Cannes. 
Nelle campagne si aggirano due strani personaggi: uno scemo del villaggio che cerca nei pozzi i messaggi della Luna, l’altro un giudice in pensione che si sente perseguitato: tra visioni e fantasie si cerca di catturare la Luna. La pellicola ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra i quali il David di Donatello a Paolo Villaggio come miglior attore protagonista e il Nastro d’Argento a Nicola Piovani per la colonna sonora.


In concomitanza con le proiezioni di Passepartout Cinema, è possibile partecipare su Facebook al concorso “Dai voce alla luna” che premierà la frase più suggestiva ispirata ai film in programma. In palio Tessere Plus della Biblioteca Astense e libri. Info: www.facebook.com/PassepartoutFestival