La mostra personale di Spotorno ospite alla chiesa di San Domenico

La Chiesa di San Domenico di Alba, dal 2 al 24 febbraio 2019, ospita la mostra personale di Guglielmo Spotorno “Al di là dell’apparire”, celebre artista e poeta che si muove tra surrealismo e astrattismo.
La mostra è curata da Ermanno Tedeschi, organizzata dall’ Associazione Culturale Acribia in collaborazione con la Famija Albèisa e patrocinata dalla Regione Piemonte, dalla Provincia di Cuneo, dal Comune di Alba e dal Museo dell’Auto di Torino. “Al di là dell’apparire” raccoglierà una significativa selezione di 30 opere dell’artista di Milano, che da molti anni vive a Celle Ligure: pitture su tela inedite, realizzate dagli anni duemila ad oggi, che illustrano l’evoluzione del percorso artistico del maestro e la sua propensione alla lettura critica della realtà. La ricerca di Spotorno si muove tra un informale di ascendenza surreale e un astrattismo carico di riferimenti al quotidiano, anche se mimetizzati nella libertà dei segni. Innanzi alle sue opere si è pervasi da un senso di bellezza che va al di là della piacevolezza dei segni, dell’armonia dei tratti, della luminosità del colore. Emerge, chiara, una volontà di denunciare la contraddizione, la crisi, le questioni irrisolte, forse non risolvibili.
Il percorso tematico della mostra affronta una materia sociale, di forte attualità: dalle Città umanizzate ai Crocifissi cittadini, fino alla grande mareggiata che lo scorso ottobre 2018 ha causato gravi danni al litorale ligure.
L’inaugurazione, prevista per sabato 02 febbraio 2019 alle ore 11.00, si terrà presso la Chiesa di San Domenico ad Alba. La mostra, con ingresso libero, sarà visitabile dal martedì al venerdì dalle 10.00-12.00 e dalle 15.00 alle 18.00; sabato e domenica con orario 10.00 – 12.00 e 14.30 – 18.30.
Accompagna la mostra un catalogo contenente le immagini delle opere esposte e testo critico di Ermanno Tedeschi.