Kia, il Futuro(n) è alle porte

Kia guarda al futuro, anzi al Futuron. Il Suv del futuro, per ora solo un prototipo è stato presentato a Shanghai, è lungo 4,85 metri e strizza l’occhio all’ambiente, essendo pensato sia per motore tradizionale sia per emissioni zero. Le forme sono quelle della moda del momento, vale a dire da SUV coupé con un aspetto sportivo e tetto che scende dolce verso l’accenno di coda, molto tagliente e con una forma che ricorda alla lontana quella di un disco volante. Il frontale rivisita la classica griglia tiger nose di Kia, integrata nel muso e con al suo interno diodi LED luminosi.
Le nuove proporzioni della vettura colpiscono immediatamente. La sua carrozzeria coupé SUV a basso profilo è una forte dichiarazione di intenti per le future auto di Kia, che saranno sicure, sportive e moderne, ma anche eleganti. Il gruppo propulsore completamente elettrico del Futuron rende possibile questa forma. Una batteria ad alta capacità è montata in basso nella carrozzeria del veicolo, sotto il pavimento della cabina, fornendo energia elettrica a quattro potenti motori elettrici su ruota. La posizione elevata della vettura è quindi abbinata a un baricentro basso e un avanguardia Sistema di e-AWD che fornisce risposte velocissime agli input del driver. Un’auto sportiva su una piattaforma SUV, combinata con sedili comodi e inclinati all’ indietro, Futuron offre agli utenti un nuovo tipo di esperienza di guida interattiva adatta agli ambienti urbani. Vari elementi della struttura e del design del veicolo favoriscono l’ importante connessione e interazione tra auto e conducente. Il parafango anteriore scorre all’indietro dalla parte anteriore del cofano prima di immergersi nella cabina stessa, stabilendo un collegamento tra il sedile di guida e la strada da percorrere. Il tetto del concept è una serra panoramica a forma di diamante che si trova in cima al nucleo a 360 gradi, secondo le migliori tradizioni di UFO e design del disco volante. Mentre inonda la cabina di luce naturale, si estende anche lungo il cofano per offrire agli automobilisti una vista senza precedenti. La serra incorpora anche una rete di sensori LiDAR (rilevamento della luce e della portata) in grado di fornire funzioni di guida autonoma di livello 4, consentendo la guida a mani libere e senza contatto nella maggior parte delle condizioni. Inoltre, il tema a 360 gradi è evidente nell’illuminazione che illumina una nitida linea di caratteri che circonda il corpo del Futuron. Una nuova caratteristica giocosa e interattiva, questa illuminazione risponde ai gesti e ai movimenti fisici effettuati all’esterno dell’auto, suscitando una stretta connessione tra veicolo e conducente prima ancora che mettano piede in cabina.
Con l’attivazione delle funzioni di guida autonoma del Futuron, i due sedili anteriori si adagiano mentre il volante si ritrae. La posizione di seduta a “gravità zero” che crea aiuta a ridurre l’affaticamento nei lunghi viaggi.