Judo, strepitosa affermazione dei ragazzi della Polisportiva Astigiana a Ostia

Nella casa della Fijklam, al PalaPellicone di Ostia,  circa 300 giovanissimi lottatori si sono dati battaglia per conquistare il titolo di campione nazionale.

Si è svolto questo week-end  sia il Campionato Italiano Esordienti che il Gran Premio Giovanissimi Ragazzi, due tornei che hanno visto la partecipazione di circa 50 società del territorio nazionale.

La società astigiana ha esordito con 7 atleti conquistando 1 oro, un argento , un bronzo e due quinti posti, e conquistando la vetta della classifica per società nella classe Ragazze.

Si tratta di un ritorno alla disciplina della Lotta anche per il Tecnico Cristina Cirillo, che ha guidato molti judoka anche in questa disciplina che fa parte sempre della Federazione Fijlkam, una fra tutti Carola Rainero, che è stata arruolata dalle Fiamme Oro di Roma.

  • E’ stato entusiasmante ritornare a partecipare ad una gara di Lotta, ma ancora di più è stato incredibile ritornare sul podio. – commenta Cristina – I ragazzi sono stati tuttti molto bravi, anche quelli che non hanno raggiunto il podio. Non era facile, perché si tratta di una disciplina diversa dal Judo con regole e tecniche differenti, ma la voglia di tornare a gareggiare in una finale nazionale ha dato la spinta giusta a tutti –

Gli atleti, guidati dai Tecnici Cristina Cirillo e Marco Gonella, così si sono classificati:

Per la classe Ragazze miglior risultato per Alice Gonella che nel peso fino a 46 kg si è classificata al primo posto vincendo per superiorità tecnica tutti e tre gli incontri.

Terza classificata Giulia Campia nel peso fino a 28 kg, la più piccola del gruppo, e quarto posto per Morgana Mantovani che per soli 500 gr ha combattuto nella categoria superiore.

Per quanto riguarda invece il Campionato Italiano Esordienti B miglior risultato per Giosuè Fraglica che si è laureato vicecampione italiano nella categoria fino a 44 kg, perdendo solo in finale con un forte atleta del Gruppo Giovanile delle Fiamme Oro di Termini Imerese.

Ai piedi del podio si sono classificati Leonardo Garioni ed Enrico Miroglio rispettivamente nel peso 68 e 85 kg , che hanno sfiorato la medaglia dando  prova di carattere affrontando atleti di livello superiore con determinazione e audacia.

Un incontro vinto per Leonardo Spinoso nel peso dei  52 kg, categoria affollata  di ottimi talenti, che però avrà occasione di rifarsi alla finale nazionale di Judo che si svolgerà sempre a Roma a novembre alla quale è già qualificato di diritto insieme al suo compagno di palestra Fraglica.