In 300 mila per lo ‘Street Show’

Quattroruote porta in strada le automobili. Dopo il successo ottenuto nella prima edizione dello scorso anno, la famosa rivista di settore ha riportato a Milano lo ‘Street Show’: su 1600 metri si sono radunati curiosi e appassionati, circa 300.000 persone che, oltre alle vetture in esposizione, hanno anche potuto trascorrere una bella giornata grazie alle tante performance organizzate.
A vincere è stata la piccola, ma molto particolare, Iso Isetta del 1954, che si è portata a casa il ‘best in show – heritage zone, proclamandosi la preferita del pubblico accorso.
Una giuria tecnica, presieduta da Corrado Lopresto, ha invece proclamato le regine delle cinque categorie in gara: Per la categoria “Le Regine della Vernasca Silver Flag”: la Fiat 8V (1954); per la categoria “Le Belle di Stresa”: la Fiat X19 (1971); per la categoria “Dalla N alla R – Un arcobaleno di colori”: la Fiat 500 R (1975); per la categoria “Grandi Raid”: Alfa Romeo Spider 2000 (1975); per la categoria “Marche Milanesi”: la Isotta Fraschini Tipo 8 Sort Torpedo Castagna (1966).
A partecipare all’evento anche il gruppo Fca, che ha portato in mostra vari modelli della propria gamma, tra questi l’Alfa Romeo Tonale e la Fiat Centoventi, due concept presentate allo scorso salone di Ginevra.
Non solo prototipi per il gruppo italoamericano, che ha presentato anche altre vetture di serie, tra cui dall’Abarth 595 esseesse alla Jeep Wrangler 1941 designed by Mopar, passando per le Lancia Ypsilon Black and Noir, Jeep Renegade plug-in hybrid e Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Ocra. Non mancheranno, inoltre, i due Fiat Ducato utilizzati dalla Fondazione Umberto Veronesi per il tour italiano dedicato alla Salute al Maschile, partito lo scorso maggio da Torino.Ad accogliere i visitatori dal lato di Porta Venezia c’era l’area dei sogni e delle supercar, contraddistinta dal colore blu. Una rassegna di auto mozzafiato, all’insegna delle alte prestazioni e del lusso come Aston Martin V8 Vantage, Audi R8, le BMW X3M, M4 GTS e M2 Competition, l’intera gamma della Bentley (la maxi-Suv Bentayga, la Mulsanne e la Continental GTC), le Ford Mustang e Mustang Bullitt, la Jaguar F-Pace SVR, la Honda NSX GT3 Evo, le Lamborghini Huracán Evo e Aventador SVJ, la Maserati Levante Trofeo, la McLaren 720S Spider, l’AMG GT R, la Nissan GT-R 50esimo anniversario, la Pagani Zonda S, le Porsche 911 Cabrio e Cayenne Coupé, l’Alpine A110 della Renault, la Seat Leon Cupra R Hot Wheels, per citarne qualcuna. Per le vetture da competizione, c’erano la Citroën C3 R5 da rally e la Peugeot 308 TCR da pista.