Cultura e Spettacolo

Il diario di Anne Frank, prodotto da TEATRO BELLI e  SOCIETÀ PER ATTORI. 

Dopo il grande successo della Locandiera nell’edizione Torino Spettacoli, arriva al Teatro Erba di Torino, dal 2 al 4 febbraio, un altro atteso appuntamento di prosa: Il diario di Anne Frank, prodotto da TEATRO BELLI e  SOCIETÀ PER ATTORI. 
E’ un’opportunità preziosa quella di veder rappresentato questo dramma teatrale, tratto da Il Diario di Anne Frank e Premio Pulitzer per la drammaturgia nel 1956, perché da tempo mancava in Italia. Lo spettacolo ha ricevuto il patrocinio dalle principali istituzioni ebraiche: UCEI – Unione della Comunità Ebraiche Italiane, Fondazione Museo della Shoah, Centro Ebraico Italiano “G. E. V. Pitigliani”, l’Associazione Progetto Memoria, l’Associazione Figli della Shoah e il MEIS, Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah.

L’adattamento teatrale è di Frances Goodrich e Albert Hackett (traduzione Alessandra Serra e Paolo Collo). La regia è di Carlo Emilio Lerici.

Ecco il cast completo, in ordine di apparizione: Roberto Attias, Greta Bonetti, Angelica Accarino, Francesca Bianco, Francesca Buttarazzi, Vinicio Argirò, Tonino Tosto, Susy Sergiacomo, Germano Rubbi e Roberto Baldassari. Le scene sono firmate da Vito Giuseppe Zito e i costumi da Annalisa Di Piero (sartoria Farani). I brani tradizionali ebraici sono cantati da Eleonora Tosto. Come ha scritto Liliana Segre, in una lettera indirizzata alla Compagnia in occasione del nuovo allestimento: “Tempi come i nostri purtroppo hanno ancora bisogno di eroi. Fantasmi e incubi del passato infatti non sono mai definitivamente debellati e anzi rischiano di riproporsi in forme nuove e insidiose”
Fra le messe in scena storiche di questo testo, l’edizione del 1957 della Compagnia dei Giovani, con Anna Maria Guarnieri e Romolo Valli, e quella di Giulio Bosetti nel 1977, con Nada.

La vicenda inizia con Otto Frank, unico sopravvissuto, che ritrova nella soffitta il Diario tenuto da sua figlia Anne. Mentre inizia a leggere, come evocate dalle pagine del Diario, riprendono vita le vicende della famiglia Frank nella Amsterdam occupata dai nazisti. E’ il 1942: la famiglia Frank è ebrea, e i tedeschi danno la caccia agli ebrei di casa in casa. Prima del tragico finale, Anne vivrà due anni nel rifugio segreto, vedendo il cielo solo la notte, da una piccola finestra, con la compagnia della sua famiglia, della famiglia Van Daan e del dottor Dussel. Con una scenografia che si sviluppa su due livelli e quattro ambienti, lo spettacolo è strutturato come un lungo piano sequenza, in cui i dieci attori ci raccontano, in una coralità scenica e narrativa, la loro quotidianità, in un sottile confine ed equilibrio tra tragedia e leggerezza. 
Le circostanze, inusuali e inimmaginabili, mostrano caratteri diversi e contrastanti, egoismi e simpatie, paura e speranza, e lo sbocciare di un giovane amore.  E anche se la fine è imminente e certa, fino all’ultimo Anne conserva la sua voglia di vivere e la sua fiducia nell’umanità: «…continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo…» 

Repliche al Teatro Erba (Torino, corso Moncalieri 241): da venerdì 2 a domenica 4 febbraio
venerdì 2 febbraio ore 10 e ore 21 – sabato 3 febbraio ore 21 – domenica 4 febbraio ore 16
 

Prezzi biglietti :
ven sera e dom pom: posto unico € 22.50+1.50 – ridotto (under26, over60) € 16.50+1.50
speciale (abb, conv, gruppi, persone con disabilità*) € 15+1
sab sera: posto unico € 24.50+1.50;
ridotto unificato (under26, over60, abbonati, convenzionati,gruppi, persone con disabilità*) € 17.50+1.50

scolastiche al mattino: posto unico € 9 – docenti accompagnatori omaggio
*la riduzione per persone con disabilità è estesa a un loro accompagnatore.
 

Informazioni e prevendite: 

-direttamente al sito www.torinospettacoli.it     -via whatsapp al numero 320.9050142
-alla biglietteria del Teatro Erba di Torino (orari chiamando il numero 011.6615447)
-Info: tel. 011.6615447/011.6618404 – info@torinospettacoli.it
-tramite il circuito www.ticketone.it