Il Chitarrista Jazz Luigi Tessarollo con il suo dirompente Hammond Trio ad Asti il 27 Giugno 2019

Tessarollo sarà ospite ad Asti al Nuovo Circolo Culturale Al Pino per un concerto di alto livello artistico in cui verranno presentate le sue raffinate, eterogenee e accattivanti composizioni, interpretate e sostenute dalla sensibilità ed energia di Alberto Gurrisi all’Hammond e dalla creatività e versatilità di Enzo Zirilli, alla batteria. Un concerto che soddisferà ampiamente il palato del pubblico sia profano che competente. Luigi Tessarollo è un musicista che si è sempre contraddistinto per la varietà progettuale portando lo strumento all’interno di molteplici contesti musicali, ancora una volta mette in luce il suo talento di musicista in questa formazione composta da due strumenti armonici come il Pianoforte e la Chitarra, tanto insolita quanto suggestiva.
Recentemente Tessarollo ha tenuto due concerti per il Conservatorio di Milano, dove è docente di Chitarra Jazz, in cui ha presentato, per una sala Puccini tutta esaurita, due suoi progetti, uno monografico sulla figura di Jim Hall, con cui ha studiato e suonato, e uno su importanti composizioni di storici chitarristi jazz.
Musicista dallo straordinario bagaglio di collaborazioni prestigiose e di spessore, è ascoltato e apprezzato dal pubblico per le sue composite situazioni musicali sempre di altissimo livello.
Della sua intensa attività discografica e concertistica citiamo le tournee e la pubblicazione di CD con: Stefano Bollani, per la Radio Svizzera Italiana; i newyorkesi Jay Azzolina, Dean Johnson, Ron Vincent, con cui si esibisce a New York; la decennale collaborazione tra Italia e America con il sassofonista colosso del jazz mondiale George Garzone; il quartetto con il batterista americano Adam Nussbaum con cui fonda l’attuale e consolidato Hammond Trio in cui presenta sole composizioni originali (sono più di 80 le composizioni e rielaborazioni originali di Tessarollo edite e pubblicate su CD); il duo, attivo da molti anni con il chitarrista brasiliano con Roberto Taufic; il quartetto con la grande cantante americana Rachel Gould.
È stato invitato a rappresentare con composizioni proprie il jazz italiano al Grenoble Jazz Festival e ai XX Giochi olimpici invernali di Torino. Ha fatto parte negli anni Novanta dell’Orchestra Nazionale dei Musicisti Jazz Italiani.  

Line up di protagonisti della scena jazzistica contemporanea, uniti in questo nuovo progetto che accomuna e integra le esperienze delle loro forti personalità, ci regalano un concerto di forte impatto e di alto livello artistico in grado di coinvolgere totalmente anche il pubblico più profano.

Tessarollo presenta con queste formazioni d’eccezione un concerto di sole composizioni originali, scelte fra la sua vasta produzione, e arrangiate per lo specifico organico chitarra-organo-batteria, formazione già attiva in precedenti concerti con Adam Nussbaum alla batteria.
Le ispirate composizioni di Tessarollo, raffinate, eterogenee e accattivanti, vengono interpretate e sostenute dalla sensibilità ed energia di Alberto Gurrisi all’Hammond e dalla creatività e versatilità di Enzo Zirilli alla batteria.
In questo contesto Tessarollo si conferma leader di consolidata esperienza per la scelta del repertorio, per l’interpretazione, l’interplay e il dialogo con la sezione ritmica.

È stato invitato a rappresentare con composizioni proprie il jazz italiano al Grenoble Jazz Festival e ai XX Giochi olimpici invernali di Torino. Ha fatto parte negli anni Novanta dell’Orchestra Nazionale dei Musicisti Jazz Italiani.

Line up di protagonisti della scena jazzistica contemporanea, uniti in questo nuovo progetto che accomuna e integra le esperienze delle loro forti personalità, ci regalano un concerto di forte impatto e di alto livello artistico in grado di coinvolgere totalmente anche il pubblico più profano.
Tessarollo presenta con queste formazioni d’eccezione un concerto di sole composizioni originali, scelte fra la sua vasta produzione, e arrangiate per lo specifico organico chitarra-organo-batteria, formazione già attiva in precedenti concerti con Adam Nussbaum alla batteria.
Le ispirate composizioni di Tessarollo, raffinate, eterogenee e accattivanti, vengono interpretate e sostenute dalla sensibilità ed energia di Alberto Gurrisi all’Hammond e dalla creatività e versatilità di Enzo Zirilli, alla batteria.
In questo contesto Tessarollo si conferma leader di consolidata esperienza per la scelta del repertorio, per l’interpretazione, l’interplay e il dialogo con la sezione ritmica.