Il Centro per l’Impiego di Asti in visita a Gaia spa

L’incontro è avvenuto lo scorso 29 giugno per consolidare la collaborazione di rete fra due vivaci realtà nel territorio Astigiano: una il cui core business è nei servizi al lavoro e l’altra come operatore economico del mercato del lavoro. Un appuntamento per parlare di sostenibilità, economia e servizi al lavoro.  

Il Centro Impiego di Asti ha nel tempo inviato, per le posizioni vacanti in azienda, diversi candidati diventati poi dipendenti. Per GAIA, infatti, si tratta di un servizio di gestione delle vacancy a 360°: definizione delle posizioni da ricoprire e relative tipologie contrattuali, gestione delle candidature, invio di una rosa di CV dalle caratteristiche personali e professionali ricercate,redazione congiunta del Piano Formativo Individuale in caso di tirocinio. 

Diverse le lavorazioni che avvengono nel Polo trattamento rifiuti della zona industriale di Asti: il più grande tra i 15 siti operativi di GAIA che gestisce anche 12 Ecostazioni, un impianto di produzione di biometano e compost, una discarica, dove lavorano 156 dipendenti che si occupano di trattare i rifiuti organici, carta, plastica, metalli, ingombranti delle raccolte differenziate e recuperare, per inviare a smaltimento, anche i rifiuti indifferenziati. Un sistema di economia circolare dove il rifiuto è valorizzato come risorsa. 

Un’azienda che tutela il territorio e i lavoratori, con un’elevata percentuale di donne anche in ruoli apicali: fra le imprese che hanno scelto di rendicontare, oltre al bilancio di esercizio, i risultati ottenuti in termini di qualità, ambiente, sicurezza e impatto sociale con un bilancio di sostenibilità.  

Per Gaia parla la responsabile Lorenza Mai del Polo di Asti spiegando l’ambizioso progetto che interesserà l’azienda nei prossimi anni: 

 “Entro il 2025 il Piano Industriale di GAIA prevede altri 20 milioni di investimenti per completare il ciclo integrato di gestione dei rifiuti: il Polo di GAIA, con uno degli stabilimenti più all’avanguardia in Europa, potrà consentire all’azienda di trattare fino a 50 mila tonnellate all’anno di imballaggi in plastica, continuando a offrire un servizio importante non soltanto in loco ma anche per altre regioni. Da luglio entrerà a regime la linea di lavorazione che prevede la suddivisione per tipologia di polimero di plastica col supporto di macchinari complessi e controllo di qualità finale gestito da addetti specializzati”.  

Continua Sabrina Campo responsabile del personale: 

 “GAIA è un’azienda in espansione e rinnovamento, dove il personale ha riconosciuti benefit economici, in particolare il premio di produzione, e lavora con un’ottica di parità lavorativa. Attualmente abbiamo avviato diversi tirocini e prevediamo nuove assunzioni. Si tratta di un’offerta contrattualistica dalle connotazioni private secondo il CCNL previsto nonostante GAIA sia una SPA a partecipazione pubblica”.  

Spiega Gianluca Migliasso, coordinatore della gestione operativa al Polo di Asti ed in particolare della nuova linea di selezione della plastica: 

 “I rifiuti, a partire da macchine lacerasacchi, vengono destinati alla selezione attraverso una fitta rete di nastri trasportatori, vagli balistici e lettori ottici che separano i rifiuti in plastica a seconda del polimero e colore. Al termine del flusso intervengono manualmente gli operatori per il controllo finale. Ciò che non viene subito riconosciuto dai selettori ottici è rimesso in circolo per una successiva selezione. GAIA inoltre effettua anche il recupero della plastica non da imballaggio proveniente dalle Ecostazioni per avviarla a impianti di trattamento e non in Discarica. Il rifiuto residuo non riciclabile è destinato ai termovalorizzatori per la produzione di energia”.   Il Centro Impiego di Asti, uno dei 31 centri piemontesi coordinati da Agenzia Piemonte Lavoro – ente strumentale della Regione Piemonte – eroga giornalmente alle imprese servizi a loro dedicati facilitando l’incontro fra domanda e offerta di lavoro: fra le recenti preselezioni di rilievo gestite e finalizzate quella per il Decathlon di Asti. Le offerte di lavoro del Centro Impiego di Asti sono disponibili sulla piattaforma dedicata www.iolavoro.org; per candidarsi è necessario lo Spid: per gli utenti che vogliono inviare la propria candidatura sono anche disponibili dei laboratori per conoscere il sito e registrarsi oltre ad una consulenza sulla creazione del curriculum