Attualità

Il “Bosco del Sole”, un progetto che mira all’inclusione passando per la riqualificazione urbana

Alessandria – Un’area di 2000 mq, vicino al cuore della città, che è stata riqualificata per diventare un piccolo “polmone” verde, attrezzato con un percorso ginnico, pensato per i diversamente abili e aperto a tutti. Un luogo di una memoria che guarda al futuro

Si chiama Bosco del Sole ed è uno spazio di 2000 mq, vicino al cuore della città di Alessandria, verde e attrezzato con un percorso ginnico, pensato per i diversamente abili ed aperto a tutti.

Il progetto ha preso vita nel 2022, su input dell’Associazione “Il Sole Dentro” grazie ad una cordata di Enti del Terzo Settore – Il Sole dentro, La Vita Buona, RNA Natura Ragazzi, Cooperativa San Michele Amica – con il contributo, operativo o economico, di Istituzioni ed Enti, profit e non profit.

Il Sole Dentro, associazione promotrice, è nata nel 2014, per volontà di un gruppo di genitori ed amici che, avendo riscontrato la necessità di supportare il servizio pubblico in merito all’assistenza riservata ai soggetti autistici, ha pensato di organizzarsi cercando così di fornire il dovuto appoggio alle persone con autismo anche sotto il profilo economico, garantendo servizi a costi accessibili a tutte le famiglie.

Negli anni l’Associazione ha via via implementato i servizi e le attività a beneficio dei propri assistiti: dalla promozione e sensibilizzazione rispetto alla consapevolezza del problema, all’intervento diretto a favore dei giovanissimi con autismo e delle famiglie. Molte e diversificate sono infatti soprattutto le iniziative per i ragazzi: vengono realizzati laboratori, attività educative e di svago, progetti di supporto all’autonomia per i ragazzi maggiorenni (con attività in cucina e di gestione dei locali). Diverse sono anche le iniziative per i famigliari, tra queste un’attività terapeutica e un corso periodico rivolto ai genitori.

Ma come spesso accade al mondo del Volontariato si è voluto “guardare oltre” e realizzare un progetto ambizioso che fosse inclusivo nel senso meno scontato del termineaccogliere e coinvolgere anche la comunità locale e, non ultimo, riqualificare una preziosa area urbana e renderla nuovamente fruibile, nel segno dello svago, del benessere e della socialità.

Il Bosco del Sole però è ancora di più: è stato anche pensato come un luogo della memoria che celebra la vita. Il primo step realizzativo ha visto il lancio di una raccolta fondi che si è conclusa con la piantumazione di alberi che prevedeva, per ciascun aderente, la possibilità di vedere piantare, e poi crescere nel tempo, alberi dedicati ai propri cari.

Ad essere stati messi a dimora sono stati più di 30 alberiLagerstroemia, Sorbus aucuparia, Malus Floribunda, Pyrus Calleriana, Cercis Siliquastrum, Prunus Cerasifera Pissardii, Morus Nigra, Morus Alba, Evodia.

Il 2 aprile 2023, in occasione della “Giornata Mondiale per la consapevolezza sull’autismo” è stata inaugurata la pista del Bosco del Sole: un camminamento, in plastica riciclata al 100%, che si dipana per 126 metri tra gli alberi del Bosco del Sole. La pista è accessibile a tutti, percorribile anche dalle persone che hanno difficoltà motorie.

Quest’anno, cogliendo la medesima occasione, saranno inaugurati l’escavazione di un pozzo e l’installazione dell’impianto di irrigazione che assicurerà “vita” al parco.

Il pool di associazioni promotrici è già alla ricerca dei fondi per un ulteriore sviluppo del progetto, ossia l’acquisto e l’installazione di un percorso ginnico, alla portata di tutti.

“L’utilizzo quotidiano del sito e le iniziative che saranno organizzate permetteranno l’interazione dei giovani soggetti autistici che frequentano l’Associazione Il Sole Dentro con il mondo che li circonda” spiega il Presidente dell’Associazione Il Sole Dentro, Renato Peola“Il progetto ha colto l’esigenza di uno spazio di socialità gradevole e curato, aperto a tutti, nella convinzione che sia un dono per la città, di cui prendersi cura collettivamente. Il Bosco del Sole è, a mio avviso, un ottimo esempio di come ‘fare rete” sia il modo giusto per ottenere risultati importanti, a beneficio di tutti, senza esclusioni”.

Hanno inoltre partecipato attivamente alla realizzazione del Bosco del Sole: il Comune di Alessandria  e le Parrocchie di Santo Stefano e dell’Annunziata che hanno messo a disposizione il terreno; AMAG, La Roquette, PPG e Gruppo Franzosi che hanno ripulito e spianato il sedime; AMAG e Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria che hanno dato un contributo economico per dotare il parco della pista e garantire un’adeguata manutenzione dell’area; il CSVAA che ha sempre creduto nel progetto e ha sostenuto ogni fase realizzativa e, soprattutto, i cittadini che hanno dedicato gli alberi.

Per informazioni: ilsoledentro.al@libero.it, 331.19.468.40