I piemontesi a Sanremo tra big e nuove proposte

Un po’ di Piemonte sul palco di Sanremo. La kermesse musicale, iniziata martedì e giunta ormai alla settantesima edizione, avrà due rappresentanti torinesi, uno tra i big uno tra le nuove proposte. In corsa per la vittoria c’è, infatti, Rita Pavone. La cantante, originaria del quartiere Mirafiori, porterà il testo “Niente (Resilienza 74)”; una partecipazione, quella al Festival, che mancava ormai da 48 anni. Il suo esordio sul palco dell’Ariston è arrivato nel 1969 con la canzone ‘Zucchero’. Tra le nuove proposte invece abbiamo Gli Eugenio in Via di Gioia, band torinese nata alla fine del 2012 e composta da Eugenio Cesaro, Emanuele Via, Paolo Di Gioia e Lorenzo Federici, molto apprezzata dai giovani con concerti sol out in Italia e in Europa. Nel 2013 il gruppo ha vinto il premio della critica al Premio Buscaglione e un anno dopo ha debuttato con il primo album Lorenzo Federici. Il loro testo a Sanremo 2020, “Tsunami”, è un brano sulle onde che travolgono l’esistenza umana, partendo da quella dell’eccesso di informazioni.