Ford Focus, la variante è Active

La Ford annuncia ufficialmente la variante Active della Focus. La Ford Focus Active, così come la Fiesta e la Ka+ Active, già presenti al listino, potrà beneficiare di alcuni accorgimenti estetici e tecnici che la faranno assomigliare ad una Suv o crossover. L’allestimento Active verrà proposto con carrozzeria a cinque porte e station wagon. Leggermente più alta rispetto alla variante normale (3 cm all’anteriore e 3,4 cm al posteriore), la Ford Focus Active potrà contare su accorgimenti estetici come le barre sul tetto e su specifiche protezioni in plastica grezza presenti sui passaruota. Anche il paraurti anteriore è stato completamente ridisegnato e si può inoltre notare la calandra che ora presenta un tema scuro. Nel complesso l’estetica della variante Active è facilmente riconoscibile e conforme agli altri due modelli presenti a listino.
Dal punto di vista tecnico il consueto selettore di guida Drive Mode, sulla Ford Focus Active sarà arricchito da due nuove modalità, Slippery, specifica per su superfici come fango, neve e ghiaccio, e Trail, per superfici morbide come la sabbia. La trazione rimane sempre anteriore, ma grazie a queste nuove modalità di guida, che lavorano sull’elettronica della vettura, e a sospensioni specifiche per la Focus Active, questa versione promette maggiore aderenza e comfort su terreni difficili. Dedicati anche i cerchi in lega da 17 pollici abbinati a pneumatici 215/55 R17. Sono inoltre disponibili anche cerchi da 18 pollici con pneumatici 215/50 R18. Per quanto concerne i propulsori troviamo le unità a benzina EcoBoost da 1,0 litri 125 CV e 1,5 litri 150 CV e le varianti diesel EcoBlue da 1,5 litri 120 CV e 2,0 litri da 150 CV. I motori possono essere combinati sia con cambi manuali a sei rapporti che automatici a otto velocità.
La Ford Focus Active arriverà sul mercato ad inizio 2019 ed includerà tutti i sistemi avanzati di assistenza alla guida già apprezzati nella versione a cinque porte come il regolatore di velocità adattativo con mantenimento automatico della carreggiata, funzione stop&go e riconoscimento dei segnali stradali, l’Adaptive Front Lighting System, ossia il sistema di illuminazione che permette di adattare il fascio luminoso alle caratteristiche della strada, ed il sistema di parcheggio assistito, Active Park Assist.
Per la Ford Focus è disponibile come optional (750 euro) l’Adaptive Front Lightning System una tecnologia che regola automaticamente l’intensità dell’illuminazione ancora prima di affrontare le curve, gli incroci e le rotonde, garantendo così una maggiore visibilità nelle ore più buie della giornata. Grazie ad una telecamera anteriore, il sistema è in grado di riconoscere i margini delle corsie e modula l’intensità dei fari prendendo come riferimento la segnaletica stradale, sia orizzontale che verticale. L’Adaptive Front Lightning System è in grado di individuare anche pedoni e ciclisti a bordo strada e di evitare l’abbagliamento delle auto che provengono in senso opposto.
Posizionata sul parabrezza, sotto lo specchietto retrovisore, la telecamera ha un raggio d’azione di 65 metri e viene utilizzata anche da altri sistemi di sicurezza come il Lane Centring, in grado di assistere il conducente durante la marcia mantenendo il veicolo ben allineato in corsia. Ma anche dal Wrong Way Alert per allertare il conducente in caso di marcia in contromano (qui per saperne di più). Il sistema ha anche la funzione antiabbagliamento: il Glare-Free Highbeam, riconoscendo la presenza di veicoli che transitano in senso opposto, interviene sui fari full led passando automaticamente da abbaglianti ad anabbaglianti.