Febbraio, tutta la verdura di stagione

Ogni stagione ha i suoi frutti. Se questo detto vale per le età della vita è ancora più incisivo quando si tratta di prodotti della terra. Nel mese di febbraio dominano gli agrumi – Arancia, Mandarancio, Mandarino, Pompelmo – ma si possono trovare anche kiwi, Mele e Pere. Per quanto riguarda la verdura a farla da padrone è il finocchio, insieme ad avocado, broccoli e crucifere, carota, cicoria, funghi, radicchio, sedano songino e zucca. Tutti prodotti che, a seconda delle loro caratteristiche peculiari, fanno bene all’organismo.
Tra questi, come accennato, spicca il finocchio: si tratta di una verdura che, secondo gli esperti, ha origine in Asia Minore ma si è rapidamente diffusa in tutta l’area del Mediterraneo. Quello selvatico viene utilizzato per l’aroma ed è alla base della preparazione di alcuni famosi alcoolici, come per esempio la sambuca, il pastis e l’anisette. Quello coltivato è quello che comunemente si trova sulle nostre tavole, di cui non si mangia la parte verde ma la base bianca e dolce. Innanzi tutto il finocchio è una verdura magra, poco calorica e perfetta per un regime dietetico. E’ molto ricco di fibre e sali minerali, contiene tante vitamine, principalmente quella A che serve a mantenere sana la pelle e regola il funzionamento della retina e della vista. La sua azione disintossicante aiuta il fegato e contribuisce al miglioramento delle funzioni epatiche e il suo consumo stimola la diuresi. I semi di finocchio, inoltre, hanno proprietà digestive e stimolanti per stomaco e intestino.