Erica Ronco e Federico Giargia: due astigiani per Intercultura

Sono stati quasi 7.000 gli studenti che hanno partecipato alle selezioni di Intercultura per poter aderire a uno dei programmi proposti: un anno, un semestre, un trimestre, un bimestre scolastico o un soggiorno linguistico della durata di un mese estivo. Quest’estate saranno quasi 2.300 gli studenti a partire (l’anno scorso sono stati 2.225) verso tutti i continenti tre quarti di loro potranno beneficiare di una borsa di studio totale o parziale erogata da uno sponsor o dal fondo appositamente creato da Intercultura, associazione che dal 1955 promuove programmi scolastici in 65 Paesi di tutto il mondo. Nel corso degli anni aziende, enti, donatori privati continuano a credere nella formazione internazionale dei giovani studenti offrendo borse di studio totali o parziali a beneficio degli adolescenti che desiderano trascorrere un periodo lungo di studio e di vita all’estero con Intercultura. Tra questi, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti da numerosi anni sostiene Intercultura. Anche quest’anno, grazie al suo sostegno potranno vivere un’esperienza che cambierà loro la vita due studenti della zona di Asti. Si tratta di: Federico Giargia, 17enne di Calosso e studente dell’Istituto Scolastico Pellati a Nizza Monferrato, che trascorrerà un semestre scolastico in Brasile a Vila Velha, nello Stato di Espirito Santo, a nord di Rio de Janeiro; ed Erica Ronco, 17enne di Moncalvo e studentessa dell’Istituto Scolastico Vercelli di Asti che trascorrerà un anno scolastico in Russia a Krasnodar, vicino al Mar Nero. A insignire Erica e Federico, nel corso di un’apposita cerimonia di premiazione, saranno il Presidente di Fondazione CrAsti Mario Sacco e il Direttore Generale Natascia Borra che venerdì 14 giugno presso la sede della Fondazione in Corso Alfieri 326 ad Asti consegneranno ai due ragazzi la pergamena attestante la vincita della borsa di studio all’estero con Intercultura. Sarà una giornata molto speciale per i due studenti che, a distanza di pochi giorni l’una dall’altro, (il 15 Erica e il 17 giugno Federico) festeggeranno il loro compleanno consapevoli che a breve partiranno per un’esperienza che cambierà la loro vita. Afferma Erica: “Avere questa borsa di studio mi dà grandi opportunità; senza, non potrei realizzare questo mio sogno: viaggiare, conoscere persone da tutto il mondo e ampliare i miei orizzonti culturali. Sono molto grata e felice, aspetto di partire da molto tempo e so che sfrutterò ogni secondo della mia esperienza all’estero per conoscere e imparare. La Russia mi affascina particolarmente. Sono sicura che mi troverò benissimo durante i dieci mesi con Intercultura e so che mi porterò per sempre nel cuore i ricordi di questo anno. Vorrei ringraziare la Fondazione CRAsti e Intercultura per aver reso possibile tutto ciò”. Aggiunge Federico: “Quando ho scelto di partecipare al concorso di Intercultura mai mi sarei aspettato di riuscire a vincere una borsa di studio così importante. Vorrei innanzitutto ringraziare la fondazione CRAsti, che mi ha permesso di fare questa esperienza, insieme ai miei genitori, che mi hanno sempre spronato a inseguire i miei sogni. Il Brasile è un Paese estremamente multietnico, ricco di diverse culture che convivono ogni giorno. Non vedo l’ora di scoprire cosa questo magnifico stato potrà offrirmi e come potrò dare il mio contributo nella società. sarà un viaggio fantastico!”