Due statuette per Le Mans ’66

Doppia statuetta per il film che racconta la 24 ore di Le Mans del ’66, quando Ford riuscì a interrompere il dominio della Ferrari e a rilanciare la propria immagine in un momento nero della sua storia. Miglior montaggio sonoro e miglior montaggio video il film diretto da James Mangold.
La pellicola si basa sull’incredibile storia vera del visionario designer di automobili Carroll Shelby (Damon) e dell’intrepido pilota britannico Ken Miles (Bale), che insieme si batterono contro l’interferenza delle corporation, le leggi della fisica e i loro demoni personali per costruire una rivoluzionaria auto da corsa per la Ford Motor Company e sfidare le imbattibili auto di Enzo Ferrari alla 24ore di Le Mans in Francia nel 1966.I vincitori dell’Oscar Matt Damon e Christian Bale sono i protagonisti di FORD v FERRARI, basata sulla incredibile storia vera del visionario designer di automobili Carroll Shelby (Damon) e dell’intrepido pilota britannico Ken Miles (Bale), che insieme si batterono contro l’interferenza delle corporation, le leggi della fisica e i loro demoni personali per costruire una rivoluzionaria auto da corsa per la Ford Motor Company e sfidare le imbattibili auto di Enzo Ferrari alla 24ore di Le Mans in Francia nel 1966. A rappresentare il grande Enzo Ferrari è l’attore italiano Remo Girone. “La mia è una partecipazione, Ferrari non è il protagonista del film”. Dell’esperienza nei panni di Enzo Ferrari ricorda “Lui era un uomo molto autoritario e carismatico, alla produzione serviva un attore che potesse avere questa autorità, che fosse credibile”.