Domenica torna Asti God’s Talent arrivato ormai alla quinta edizione

Tutto pronto per la quinta edizione dell’Asti God’s Talent, la gara dei cori diocesani organizzata dalla Pastorale Giovanile che quest’anno è giunta alla sua quinta edizione. Per la terza volta l’Agt è inserito nel cartellone del festival AstiMusica; domenica 7 luglio, quindi, tutti in piazza Cattedrale per ascoltare i sette cori in gara che in ordine di apparizione saranno Don Bosco, San Domenico Savio, Villanova, Coro della Chiesa evangelica di via Parini, Torretta, Cattedrale e Refrancore.
Le esibizioni verranno vagliate attentamente da una giuria d’eccezione, con giurati specialisti delle diverse specialità che premieranno una o più categorie. Giuria che anche quest’anno è presieduta da Paolo Conte, padrino e valore aggiunto dell’Asti God’s Talent. Vice presidente sarà il regista Mario Nosengo. Al loro fianco quest’anno siederanno come giurati la ballerina Simona Atzori (premi Coreografia e Scenografia), l’attrice Chiara Buratti (premio Miglior interpretazione), l’educatore Gigi Cotichella (premio Pelle d’oca), il musicista Marco Maccarelli (premio Miglior inedito) e il musicista Mauro Tabasso (premio Miglior arrangiamento e Miglior performance musicale). Questi ultimi rappresentano un importante sodalizio che va avanti da un paio di edizioni, quello dell’Agt con il Sermig, il Servizio missionario giovani fondato a Torino il 24 maggio 1964 da Ernesto Olivero.
Il regolamento della quinta edizione resta praticamente invariato: i cori devo comprendere cantanti dai 12 ai 30 anni (con possibilità di inserire alcuni over e under) e possono aggiungere alla musica una coreografia, una scenografia e dall’anno scorso anche proporre un inedito. Nell’ottica dell’incontro intergenerazionale auspicato da papa Francesco, uno dei due brani scelti dai cori dovrà essere precedente al 1990, con possibilità di riarrangiamento, vera novità di quest’anno.
I cori verranno votati direttamente dal pubblico in piazza Cattedrale attraverso un sms da inviare al numero 3471248851. I codici relativi a ogni coro verranno divulgati direttamente dal palco domenica sera.
A presentare il talent saranno Davide Celestre, Lorenzo Giaretto e Sara Bertocco.
Prima della sfida canora, alle 18.30, in Cattedrale si terrà un momento di preghiera e raccoglimento dedicato ai cori, ma anche ai giovani e alle famiglie guidato dal vescovo Marco Prastao con la presenza di Marco Maccarelli e Mauro Tabasso, dell’arsenale della Pace che daranno testimonianza di come la musica sia uno strumento di evangelizzazione e di avvicinamento a Dio; alle 19.30 momento convinciale nel Cortile della Cattedrale; poi tutti in piazza dove alle 21, sul palco di Astimusica, prenderà il via l’Asti God’s Talent.
Quest’anno inoltre in piazza Cattedrale ci sarà uno stand della Caritas diocesana dove sarà possibile consegnare generi alimentari a lunga conservazione. Presente anche uno stand di Radio Maria.
In piazza verrà distribuito anche lo speciale edito da Gazzetta d’Asti interamente dedicato ai sette cori in gara.
L’ingresso all’Asti God’s Talent è gratuito.