Crowdfounding per il progetto The Stage Game H2O

L’Associazione Craft  ha lanciato una campagna di crowdfunding per sostenere il progetto The Stage Game H2O-FIND THE LEAK, inserito nella programmazione dello Spazio Kor di Asti, con l’obiettivo di creare nuovo pubblico e affrontare tematiche che riguardino le sfere del contemporaneo e del sociale.

Grazie alla collaborazione dell’associazione con il collettivo di game design Dotventi, le tre edizioni di The Stage Game hanno coinvolto centinaia di giocatori, che si sono sfidati, hanno collaborato, hanno ascoltato storie, cercato indizi e risolto enigmi e il gioco è risultato un efficace strumento per richiamare nuovo pubblico ed avvicinare i giovani al mondo del teatro, attraverso un approccio originale ed accattivante. Quest’anno il progetto si apre alla collaborazione con Find the Cure Italia Onlus per un obiettivo più grande: creare consapevolezza sulla fragilità delle risorse idriche del pianeta e sulla necessità di un utilizzo responsabile dell’acqua. Giocare, dunque, non significherà soltanto affrontare sfide e mettersi alla prova, ma anche riflettere su una questione che riguarda tutti in modo sempre più urgente.

I giocatori dovranno trovare le soluzioni più efficaci per risparmiare acqua, costruire un percorso di gioco sostenibile, e pensare a gestire ogni risorsa con attenzione e responsabilità. Insomma, The Stage Game quest’anno sarà un gioco collaborativo che ci chiederà di escogitare insieme soluzioni per utilizzare l’acqua in modo ragionevole e lungimirante.

Giocando è possibile cambiare le proprie idee sul mondo e sugli altri, e che è proprio attraverso il gioco che si possono mandare i messaggi più importanti.

La creazione del gioco e la sua messa in scena presso lo Spazio Kor vuole essere il punto di partenza per la costruzione di una rete di partner che coinvolga associazioni ed enti, al fine di produrre un modello esportabile in scuole e festival, una sorta di installazione “portatile” che possa essere attivata e fruita da qualsiasi tipo di pubblico.

Per sostenere il progetto è stata lanciata una campagna di raccolta fondi sulla piattaforma Eppela. È possibile accedere direttamente dal sito www.spaziokor.it, dove sono illustrate tutte le modalità di partecipazione e i premi previsti per i sostenitori.