Crociera per i soci dell’Associazione Finanzieri d’Italia

Il gioiello più prezioso della flotta Msc  ha ospitato oltre 60 soci ordinari e simpatizzanti  della sezione astigiana dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, con in prima fila il Presidente Michele Marchese, nel corso di un indimenticabile viaggio nel Mare dei Caraibi.

Una settimana, dal  16 al 24 febbraio, sospinti dalle correnti del mare caribico, tra grandi bellezze e infinite proposte gastronomiche per gustare i sapori di tutto il Mondo sulla splendida Msc Preziosa.

Una incredibile avventura, resa ancora più piacevole grazie a tutti i confort offerti a bordo della Nave: la Msc Aurea Spa e  il Top 18 Exclusive Solarium per il relax, la piscina Infinity e il castello Doremi per il divertimento dei più piccoli, l’enorme teatro con 1.600 posti, oltre ai numerosi bar e ristoranti. Un viaggio all’insegna del benessere e del glamour grazie agli sfavillanti dettagli che rendono la Msc Preziosa,  una delle navi più belle della flotta della compagnia.

Il viaggio della comitiva, guidata dal Presidente dell’A.N.F.I. astigiana Michele Marchese, ha preso il via dall’aeroporto di Milano Malpensa, dove i finanziari, e le loro famiglie si sono imbarcanti alla volta dei Caraibi. Oltre al Presidente Marchese, l’Associazione Nazionale Finanziari d’Italia era rappresentata dal presidente della Sezione di Torino Lgt  Pietro Tranchitella e il Presidente della sezione di Verbania MMA Tomaso Vitagliano.

L’avventura da lupi di mare dei finanzieri astigiani ha preso il largo dall’arcipelago delle Piccole Antille, con la partenza dal porto di FORT DE FRANCE sull’isola di Martinica. Una prima occasione per i finanzieri, i loro amici e le famiglie per tuffarsi nel mare cristallino dei Caraibi: ad attendere i viaggiatori c’erano spiagge bianche, palme da cocco e la lussureggiante vegetazione dell’entroterra.  

Il viaggio è proseguito con un’altra tappa nei territorio d’oltremare francese: domenica 17 febbraio è stato il turno di POINTE A PITRE sull’isola di Guadalupe.  La splendida isola, contraddistinta dalla singolare forma a farfalla, ha accolto i viaggiatori con i suoi sapori e i caratteristici mercatini di artigianato.  Una splendida occasione per i finanziari di scoprire le usanze e le tradizioni locali, oltre ad assaporare le bellezze che Guadalupe ha da offrire.

Il viaggio dell’instancabile comitiva è, poi, proseguita sull’isola di Saint Lucia con l’attracco al porto di CASTRIES. Appena il tempo di scendere dalla nave e i finanziari, gli amici e le loro famiglie hanno vissuto una giornata indimenticabile tra le bellezze dell’isola. Imperdibile la visita a Howelton House, luogo di nascita dei Caribelle Batik, situata sulle colline che sovrastano il centro e lo splendido mare dei Caraibi. Interessante la visita al Central market, dove la comitiva ha avuto l’occasione di ammirare le stoffe dipinte pronte per diventare abiti tradizionali e accessori.

Quarta tappa dell’avventura da novelli lupi di mare è stata BRIDGETOWN, capitale delle Barbados. Numerosi i punti di interesse della città, tra i quali gli splendidi edifici coloniali, il maestoso palazzo del Parlamento e la statua di Lord Nelson, situata nel National Heroes Square. Imperdibile la visita al quartiere di Saint Andrew, dove i viaggiatori hanno potuto ammirare le ceramiche artigianali realizzate nel Chalky Mount Potteries e scattare una bella foto ricordo di fronte al mulino Morgan Lewis. Nel corso della giornata le fiamme gialle astigiane hanno avuto anche l’occasione di scoprire le mille curiosità della cultura millenaria della popolazione delle Barbados visitando il Barbados Museum and Historical Society, situato nel ridente quartiere di Saint Michel.

 Mercoledì 20 febbraio l’avventura della comitiva è proseguita a PORT OF SPAIN, situata nella zona nord-occidentale dell’isola Trinidad, della quale è capitale. La città è sovrastata dalla stupefacente Northern Range, la catena montuosa dell’isola, che rende Port de Spain un paradiso lussureggiante. Il gruppo ha avuto occasione, nel corso della giornata, di andare alla scoperta delle Aripo Caves, le più grandi grotte visitabili dell’isola. Un’avventura indimenticabile arricchita anche dalla vista di un’ex piantagione di cacao e caffè, situata sulle pendici della splendide Northern Range: una riserva naturale, con i suoi 80 ettari, da ammirare e scoprire.

L’avventura dei “pirati” astigiani è proseguita con la visita a SAINT GEORGE’S, capitale dell’isola da Grenada. La splendida isola creola, incastonata nel mare cristallino dei Caraibi, incantò Cristoforo Colombo, che la scoprì nel 1498.  Il gruppo di avventurosi visitatori, a secoli di distanza dallo sbarco di Colombo sull’isola, ha avuto l’occasione di ammirare le bellezze di quella conosciuta come “isola delle spezie”.  I finanzieri, i loro amici e le famiglie hanno scoperto le belle case ottocentesche e il Grenada National Museum, allestito all’interno di una caserma francese del Diciottesimo secolo. I viaggiatori hanno potuto scoprire gli importanti reperti conservate nelle sale, tra i quali vasellame realizzato dagli antichi Amerindi, alambicchi per la distillazione del Rhum e persino una vasca in marmo appartenuta a Giuseppina Bonaparte.

Una giornata indimenticabile e una serata, quella di giovedì 21 febbraio, di incontri ufficiali per il Presidente della Sezione astigiana dell’A.N.FI.  Michele Marchese, della Sezione torinese Pietro Tranchitella e della Sezione verbanese Tomaso Vitagliano che, con gli oltre 60 compagni di viaggio, hanno incontrato il comandante della Msc Preziosa Corrado Iaconis, l’Hotel Manager Eleonora Maresca e l’Event Manager Francesco Lamberto.

Emozionante la consegna, dalle mani del Presidente Marchese, del Crest della sezione al comandante Iaconis: un gradito omaggio che il comandante ha scelto di  suggellare con una stretta di mano e un patto di amicizia che ha contraddistinto tutta la crociera.

Il viaggio degli intrepidi croceristi è proseguito con l’arrivo, avvenuto alle 9 di venerdì 22 febbraio, a KINGSTON, capitale di Saint Vincent e Grenadine. Ad accogliere i viaggiatori sono stati i mille colori dell’arcipelago, caratterizzato dal verde della vegetazione e dal bianco delle spiagge, il tutto unito dallo splendido turchese del mare caraibico che la circonda. Gli infaticabili finanziari, insieme ad amici e famigliari, hanno avuto l’occasione di ammirare la capitale e la sua atmosfera unica visitando i tradizionali negozi di Rhum, il mercato del pesce, i suggestivi edifici coloniali in pietra e le splendide chiese, come la Saint Mary’s Cathedral. 

Una giornata indimenticabile che si è chiusa, alle 18, con il rientro in nave per l’ultima serata di festa a bordo di Msc Preziosa.  Un attracco, quello avvenuto nella mattinata di sabato 23 febbraio al porto della splendida Forte de France, arrivato come sempre troppo presto: il rientro in Italia ha segnato la fine del bellissimo viaggio nel mare dei Caraibi, ma non delle  tante amicizie nate a bordo della nave, che continueranno nel corso del tempo.

Solo una domanda nella mente dei viaggiatori: “A quando la prossima crociera?”.

Nel 2020 a fine giugno al nord Europa, Norvegia, coi suoi impagabili fiordi e Capo Nord “nella terra del sole a mezzanotte”.