Che grinta la Nazionale Femminile! La Bonansea stende l’Australia

Tutti si sono accorti del calcio femminile italiano. Merito di una qualificazione ai Mondiali che mancava ormai da anni.Merito della magra figura della nazionale maschile con la non qualificazione a Russia 2018. Merito di una gara d’esordio, quella con l’Australia, che ha lasciato tutti con il fiato sospeso, arrivando in rimonta nei secondi finali.
E se si pensa che, da quel di della vittoria in Coppa del Mondo del 2006, è la seconda vittoria di una nazionale di calcio italiana (i colleghi maschi nel 2010 non hanno mai vinto e nel 2014 hanno battuto solo l’Inghilterra) si capisce perché tutti vogliano salire sul carro.
A decidere la vittoria con la squadra oceanica è stata una strepitosa Barbara Bonansea: pinerolese, classe ’91, in forze alla Juventus e attuale campionessa d’Italia con la Juventus. Non si tratta certo dell’unica bianconera in squadra a disposizione del commissario tecnico Milena Bertolini. La rosa intera infatti comprende come portieri Laura Giuliani (Juventus), Chiara Marchitelli (Florentia), Rosalia Pipitone (AS Roma). Difensori Elisa Bartoli (AS Roma), Lisa Boattin (Juventus), Laura Fusetti (Milan), Sara Gama (Juventus), Alia Guagni (Fiorentina Women’s), Elena Linari (Atletico Madrid), Linda Tucceri Cimini (Milan). Centrocampisti Valentina Bergamaschi (Milan), Barbara Bonansea (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Aurora Galli (Juventus), Manuela Giugliano (Milan), Alice Parisi (Fiorentina Women’s), Martina Rosucci (Juventus), Annamaria Serturini (AS Roma). Attaccanti Cristiana Girelli (Juventus), Valentina Giacinti (Milan), Ilaria Mauro (Fiorentina Women’s), Daniela Sabatino (Milan), Stefania Tarenzi (Chievo Verona)..

SUCCESSO TELEVISIVO
Il pubblico ha dimostrato molto interesse al mondiale femminile, e per la prima partita su Sky si sono collegati 704.000 telespettatori mentre sulla rai hanno seguito la partita quasi tre milioni di persone. In particolare sono stati 3 milioni 93 mila (20.4 di share) i telespettatori che hanno seguito il secondo tempo dell’incontro che ha visto trionfare le Azzurre contro la Nazionale Australiana. Numeri che fanno riflettere, visto che sono stati superiori anche alla sfida in prima serata su Rai Uno della partita di Nation League tra Olanda e Portogallo (che ha assegnato la vittoria del torneo ai Ronaldo Boys).

LA PROSSIMA SFIDA
Le ragazze azzurre hanno però solo cominciato la scalata a questo mondiale. La seconda partita del girone, in programma a Reims, verrà disputata domani, venerdì 16 giugno, alle 18, mentre la terza e ultima gara del girone sarà contro il Brasile martedì prossimo alle 21. Le prime due squadre in classifica accederanno agli ottavi di finale insieme alle 4 migliori terze, ottavi che inizieranno il 22. Poi ci saranno i quarti di finale dal 27 al 29 giugno, le semifinali il 2 e il 3 luglio e la finale il 7 luglio a Lione.