Campodanno medioevale al castello di Piea

Chi non ha mai desiderato di fare un tuffo nel passato per vivere momenti e situazioni di un tempo che fù?

Al Castello di Piea a pochi minuti da Asti in una dimora che vanta origini estremamente antiche (se ne parla già nel 1154), tra i muri spessi di una cantina e l’ atmosfera che solo un castello può trasmettere,  si darà il benvenuto al nuovo anno in uno stile tutto medievale, dall’accoglienza, al cibo , all’intrattenimento,….insomma, un’ esperienza simpatica per trascorrere il Capodanno un po’ fuori dalle righe e per entrare a pieno nell’atmosfera, sarebbe consigliato il costume, anche se non è obbligatorio oppure potrà noleggiarlo su richiesta al momento della prenotazione.

Il grande cancello si schiuderà alle ore 19,30, gli invitati saranno accolti, intrattenuti dai nostri artisti ed accompagnati alle cantine dove troveranno tavolate già apparecchiate con stoviglie in coccio .Tutto come una volta!

Dopo un aperitivo a base di stuzzichini e sidro, si potrà dalle ore 20,30 iniziare il grande” banchetto medievale;, non aspettatevi aragoste e caviale, ma un menù tipico dell’ epoca; a tal proposito, il catering ha studiato ricette e prodotti  utilizzati in quel periodo storico, cercando di esserne il più fedeli possibile.Anche il servizio sarà inusuale, non ci sarà impiattato ma….

Come da tradizione il banchetto sarà allietato da musiche, danzatrici e dall’ immancabile presenza di un giullare. Sì, con noi avremo l’ attore cistercense “Nespolo lo giullare” che vanta tra le altre cose, esperienze televisive in “ Attenti a quei due “ su rai 1 con Paolo Bonolis,” Scalo 76 “ su rai 2 e “ Scherzi a parte”, insomma…tanto divertimento! Ma non solo ci saranno i coinvolgenti “Rota Temporis”che  “….attraverso l’incantevole suono delle cornamuse e la possente base ritmica di davul, timpani,rullanti, i Rota Temporis accompagnano lo spettatore in un viaggio musicale incentrato sulla ricerca di emozioni e sensazioni di un tempo ormai perduto. Dal più profondo e viscerale canto della musica celtica,passando per la musica medievale a volte bandita dal clero e costretta a rispettare rigide regole “canoniche” che, addirittura , ne limitavano l’uso di determinate note…..” (preso dalla loro descrizione su facebook”) partecipano anche alla trasmissione televisiva “Italia’s got talent” ottenendo quattro sì. Ad affascinare uomini e donne invece, il gruppo di danzatrici  “ Les Danseuses de Sheherasade”.Ultimo ma non ultimo il gruppo di sbandieratori “ The guardians of the flag” che ci intratterrà con uno spettacolo di bandiere fluorescenti.

Il Banchetto terminerà alle ore 24,00 con un brindisi di capodanno con ippocrasso e dolcetti medievali.

Per tutta la notte si ballerà con dj.

Possibilità di pernottamento in B&B convenzionati

Partecipazione all’ evento su prenotazione.

POSTI LIMITATI!!!!!