Cambia-Menti per la giornata del Migrante

Il 29 settembre si celebra la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato e per approfondire i temi della costruzione della casa comune, che raccorda la custodia del creato con l’attenzione a chi bussa alla nostra porta per un futuro migliore, è stato organizzato, dalla diocesi, il convegno “Cambia-Menti; clima migrazioni e comunità” che si terrà al Centro Culturale San Secondo sabato 28 settembre a partire dalle 9. Ad aprire il lavori sarà don Dino Barberis, parroco in solidum di San Domenico Savio e delegato vescovile per l’ambito della testimonianza cristiana nel servizio caritativo e nell’impegno sociale. Per quanto riguarda l’aspetto dei cambia-menti legato al clima interverranno Gianni Valente, presidente Acli Asti (“Numeri per riflettere”) e padre Giovanni Onore (“Effetto Amazzonia”). Il delicato tema dei cambia-menti negli aspetti della migrazione verrà trattato da Cesare Quaglia, cooperatore in Africa (“Succede in Senegal”) e Michelino Musso, responsabile del Progetto Culturale della Diocesi (“Partire per forza”). L’aspetto legato alla comunità verrà invece affrontato da Francesco Scalfari, direttore del polo universitario di Asti (“Radici…”) e dagli attivisti di Friday For Future (“… e germogli”).