Calcio / Eccellenza – Il derby astigiano va al Canelli

Prima Acosta, poi Gili. Due gol e la capolista del girone B di Eccellenza può far esplodere la sua gioia. Se lo aggiudica il Canelli Sds il derby contro l’Alfieri Asti; la squadra di Raimondi tiene così i sei punti di distanza dal Fossano – vittoria sofferta per i cuneesi, 3-2 in casa del Moretta – e arriva pronta con un bel margine di vantaggio alla prossima sfida in esterna, quella contro il Castellazzo. Soddisfatto il tecnico Raimondi a fine gara: “Abbiamo giocato un primo tempo contratto e molto tattico, sicuramente il campo in cattive condizioni ha penalizzato le giocate per entrambe le squadre. Contro Montanarelli sono sempre partite tatticamente perfette. Solo gli episodi potevano alterarne gli equilibri: per fortuna e bravura, Acosta ha pescato un gran tiro dai 20 metri che ci ha regalato il vantaggio. Il raddoppio di Gili straordinariamente imbucato da Bosco ci ha permesso di chiudere la gara. Anche oggi i ragazzi che sono subentrati hanno cambiato l’inerzia della gara e sono felice per loro, perché tutti sono importanti “. Purtroppo la gioia per il gol del centrocampista Cristian Acosta è stata smorzata da un lutto in famiglia; in questi giorni infatti è mancato il nonno del giocatore: “Nel primo tempo, come di solito succede in un derby ben studiato e preparato, ci sono state poche occasioni da gol. Invece nel secondo tempo siamo stati ampiamente superiori e i gol sono arrivati. La squadra è stata sul pezzo, il merito è nostro. Ieri purtroppo ho ricevuto una chiamata dalla mia mamma e ho saputo che mio nonno è mancato: questo gol e questa importante vittoria hanno un valore speciale per me e li dedico a lui”. Soddisfatto l’altro protagonista della partita, Alberto Gili: “Con questo spirito possiamo arrivare lontano: oggi abbiamo fatto una grande partita, anche di sofferenza, ma da qui alla fine saranno tutte così. Dovremo essere umili e continuare su questa strada. Il gol è stata una grande gioia : lo aspettavo e sono felicissimo. Sono arrivato in un gruppo fantastico che dal primo giorno mi ha accolto alla grande!”