Basket – Omega Anylink, doppia gioia, battuto il San Mauro

Due vittorie e una sconfitta è il bilancio dell’inizio del campionato di serie D regionale dell’Omega Anylink Asti. Sodalizio che quest’anno ha intrapreso una nuova collaborazione con l’Olimpo Basket Alba: grazie a questo accordo i giovani atleti della società albese potranno crescere cimentandosi con un campionato senior importante, così a partire da questa stagione sportiva la squadra Under 20 dell’Olimpo Basket parteciperà alla Serie D insieme ad alcuni altri langaroli, sia più sia meno esperti, costituendo un vero e proprio anello di congiunzione tra il settore giovanile e la Serie B.
Questo nuovo progetto si pone l’obiettivo di offrire l’opportunità ai giovani atleti del vivaio biancorosso di potersi migliorare in una categoria di buon livello, essendo stato abolito il campionato DNG. Il gruppo è costituito per la maggior parte da ragazzi nati dal 1996 al 2002 ed è allenato da coach Pietro Cardile, mentre dietro la scrivania è seguito dal direttore sportivo Massimo Scognamiglio.
Nelle prime due giornate del campionato di serie D regionale (Girone A) l’Omega ha ottenuto una vittoria nel primo turno (70 a 54 in casa contro Gravellona) e una sconfitta (78 a 51 sul parquet del Montalto Dora); venerdì scorso nella terza giornata è arrivata un’altra vittoria casalinga con il San Mauro di cui di seguito pubblichiamo il racconto a firma Pietro Battaglia, Ufficio Stampa Olimpo Basket Alba. L’Omega Pallacanestro Asti Anylink centra il secondo successo in Serie D al Pala Gerbi, riuscendo ad avere ragione di San Mauro Torinese in un match equilibrato che si risolve solo nell’ultima frazione. Tra i biancoblù è importante il contributo dei veterani, ma c’è ampio spazio anche per i giovanissimi e il successo è un segnale importante.
Aumentano le presenze di tifosi al Pala Gerbi per la seconda sfida interna, in cui l’Omega cerca riscatto dopo la netta sconfitta a Montalto. Asti si presenta col roster ancora più giovane rispetto alle precedenti due sfide e se in quintetto ci sono i più esperti Castillo, Gallo con Cappello (’96), Glinac (’96) ed Eirale (’97), in panchina ci sono ben cinque 2000, un 2001 ed un 2002.
L’avvio vede San Mauro aprire le danze (0-2) e mantenere una o due lunghezze di margine fino al pareggio di Gallo: 9-9. Strano riporta avanti gli ospiti, poi le due triple di Castillo e Pelassa valgono il vantaggio interno al termine del primo quarto: 17-15.
Asti prosegue il suo buon momento anche nel secondo quarto e prova ad allungare (+5), ma il solito Strano impedisce la fuga: 22-21. Tuttavia Pelassa e Toppino, per due volte fino in fondo, spezzano l’equilibrio: 29-21. Glinac li segue a ruota (36-28), ma i tanti fischi nella metà-campo biancoblù permettono ai gialloblù di restare in partita sfruttando i tiri liberi: 39-37. Ad ogni modo a trenta secondi dall’intervallo l’Omega Anylink torna a +5 e sulla sirena Gallo segna il 45-37 sul quale si arriva alla pausa lunga.
Nella ripresa ancora a cronometro fermo San Mauro colpisce (19-7 i tiri liberi tirati dalle due squadre dopo 25 minuti di gioco). Poi, con il contropiede di Strano e la giocata da tre punti di Barberis i viaggianti pareggiano: 51-51. Ci pensa il tandem Castillo-Eirale a ridare ossigeno ai padroni di casa, che chiudono sul 60-55 il terzo periodo.
L’equilibrio continua e i torinesi tornano a -2 nei primi istanti dell’ultima frazione. Gallo, a seguire, si alza due volte dai 6,75 m per il 66-58! Non è finita e Barberis a quattro minuti dalla fine scrive -3 (66-63). Asti, però, con i due 2000 Pelassa e Toppino respinge il primo assalto (71-63). Poi, dopo l’ultimo tentativo ospite (-6), Castillo alza la sfera per Toppino che al volo realizza il 73-65 e, infine, nell’azione successiva Gallo dietro la schiena serve Cappello che segna e subisce il fallo: esplode il Pala Gerbi sul 75-65. A questo punto sì che è finita, sul 77-66 i biancoblù non attaccano più tra gli applausi scroscianti del pubblico e l’Omega Anylink centra il secondo successo il campionato.