Asti a sostegno dell’emergenza Ucraina

A partire dal mese di marzo 2022, alla luce dell’intensificarsi dell’emergenza umanitaria in Ucraina, l’Amministrazione comunale ha manifestato la propria solidarietà attraverso l’apertura di un apposito conto corrente presso la Tesoreria Comunale a sostegno dell’emergenza Ucraina, sul quale tutti i cittadini potevano versare la propria libera offerta, precisando fin da subito che lasomma raccolta sarebbe stata utilizzata sul territorio per progetti diretti ai profughi oppure versata attraverso l’ambasciata per aiutare la popolazione ucraina.

Grazie alla solidarietà dei cittadini astigiani sono stati raccolti, alla data del 20 settembre 2022, € 5.420,00.

L’Amministrazione comunale ha pertanto deliberato di impiegare tali fondi destinandoli ai minori profughi provenienti dal’Ucraina, successivamente al 24 febbraio 2022, che frequenteranno nell’a.s. 2022/23 le scuole del primo ciclo (infanzia, primaria e secondaria di primo grado).

Questi studenti usufruiranno dell’esonero dal pagamento del servizio mensa per l’anno scolastico 2022/23 e, se iscritti alla scuola primaria, della fornitura gratuita dei libri di testo tramite l’emissione di apposita cedola libraria. I suddetti provvedimenti saranno interamente finanziati grazie alle risorse depositate sul conto corrente intestato a “Comune di Asti sostegno emergenza Ucraina” dai cittadini che hanno aderito alla sopracitata raccolta fondi.

Il Sindaco Maurizio Rasero e l’Assessore all’Istruzione Loretta Bologna sostengono l’importanza dell’iniziativa rivolta ai giovani studenti ucraini, con l’obiettivo principale di fornire loro gli strumenti necessari ad intraprendere il nuovo percorso scolastico, al fine di agevolarne l’inserimento e una sempre maggiore integrazione.