Sport

Assoluti Primaverili, Lucia Tassinario super: tre finali per la portacolori della ValleBelbo Sport

Un’edizione degli Assoluti Primaverili da incorniciare per Lucia Tassinario, grande protagonista della prestigiosa rassegna nazionale in vasca lunga di Riccione che ha assegnato i titoli italiani e i pass per i Giochi Olimpici di Parigi 2024.

La portacolori della ValleBelbo Sport, che si è qualificata per questo importante appuntamento in tre specialità, ha ottenuto consistenti miglioramenti ed ha centrato la finale in tutte e tre le gare a cui ha preso parte.

Andando in ordine cronologico, nella sua gara di apertura, i 100 farfalla, ha ottenuto il settimo posto in Finale Junior nuotando 1’01”60 (passaggio ai 50 metri in 28”19) dopo aver toccato in 1’01”89 in batteria (21^), migliorando dunque per due volte il primato personale.

Nei 50 stile libero ha esibito davvero due grandi performance: dopo aver nuotato 26”37 in batteria (21^), si è migliorata ulteriormente a 26”10 ottenendo un ottimo secondo posto della Finale Junior sfiorando il tempo limite per i Campionati Europei Juniores.

Infine, nei 50 farfalla, prova in cui indubbiamente nutriva molte aspettative, ha chiuso al terzo posto la Finale Junior in 27”53 dopo aver ottenuto 27”68 in batteria (17^).

“Sono stati ottimi campionati anche se, sinceramente, ambivo a qualcosa in più, soprattutto nei 50 farfalla – racconta Lucia Tassinario – Sono contenta, ho compiuto grandi miglioramenti nei 100 farfalla e nei 50 stile libero e ho scalato le classifiche anche nei 50 farfalla: ora sono ancora più motivata per le prossime gare importanti della stagione e per il mio futuro agonistico. Esco da questi Assoluti molto carica, con la consapevolezza di volere e potere raggiungere obiettivi molto ambiziosi”. “Siamo molto contenti di questi campionati italiani assoluti – sottolinea Pino Palumbo, responsabile tecnico della ValleBelbo Sport – ci sarebbe piaciuto portare a casa un risultato ancora più strabiliante nei 50 farfalla, ma non posso negare che Lucia è stata davvero brava nel complesso. Questa analisi vuole mettere in luce la grande voglia di fare ancora meglio, non la delusione: la nostra portacolori si è piazzata in ogni gara tra le migliori 25 in Italia, compiendo un balzo in avanti incredibile in un anno, non potevamo davvero chiedere di più. Ora ci aspetta qualche giorno di recupero dopo un campionato molto impegnativo e dispendioso, poi si riparte puntando ai Campionati Regionali e ai Criteria”.

Foto in copertina di Arisa Chattasa