Attualità

Asp e San Germano si aggiudicano l’appalto per la gestione rifiuti nella provincia di Asti

L’ATI composta da Asp spa e San Germano srl, società del Gruppo Iren, si è aggiudicata l’appalto per i servizi di igiene ambientale nei 114 Comuni della provincia di Asti, ovvero quelli che rientrano nel Consorzio d Bacino dei Rifiuti Astigiano, dove risiedono circa 135mila persone.

La procedura ha preso avvio con la pubblicazione del bando nel mese di gennaio 2023 e prevedeva quale termine per la presentazione delle offerte il 4 aprile dello stesso anno.

L’affidamento, avvenuto all’esito di una procedura aperta con applicazione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, ha una durata di 2 anni, decorrenti dalla data di sottoscrizione del contratto, che deve ancora essere perfezionato, con possibilità di rinnovo per un altro anno e ulteriore proroga di 6 mesi.

L’importo complessivo a base di gara su cui l’ATI aggiudicatrice ha presentato offerta è pari a oltre 30 milioni di euro. Asp, in qualità di capogruppo dell’ATI, gestirà circa il 65% della commessa, mentre San Germano, sarà titolare del restante 35%.

I servizi base riguardano, principalmente, la raccolta e il trasporto dei rifiuti solidi urbani, in particolare per le frazioni di organico, carta, plastica e alluminio, vetro, indifferenziato, sfalci e potature e rifiuti ingombranti, oltre alla gestione dell’ecocentro di Nizza. A tali servizi si aggiungono quelli opzionali attivabili su richiesta dei singoli Comuni che riguardano, tra l’altro, i servizi di autospurgo delle caditoie stradali, il lavaggio e spazzamento strade manuale e meccanizzato.

La proposta dell’ATI, che contempla l’assorbimento di tutto il personale ad oggi impiegato nei servizi oggetto di appalto, è stata premiata anche grazie ai numerosi elementi migliorativi sia lato servizi sia lato attrezzature e automezzi, apportati grazie ai 5 milioni di euro di investimenti previsti. L’offerta prevede infatti l’impiego di 75 mezzi circa di cui 24 ibridi, 2 a metano e 4 elettrici. Tra le proposte migliorative aggiunte in sede di relazione tecnica presentata alla Stazione Appaltante possono essere esemplificativamente citate le attività di sensibilizzazione, formazione e informazione che verranno condotte a favore degli utenti con l’obiettivo di migliorare la qualità e le percentuali di raccolta differenziata. Ciò avverrà attraverso strumenti digitali innovativi, campagne ad hoc condotte in relazione a determinati eventi, laboratori e concorsi a premi dedicati alle scuole

Il Presidente di Asp Fabrizio Imerito dichiara che “Asp e San Germano possono vantare una forte appartenenza al territorio oggetto di affidamento, oltre alla conoscenza del contesto di svolgimento dei servizi e una notevole esperienza in realtà assimilabili. Si tratta di valori aggiunti che garantiranno la concreta affidabilità dell’ATI nell’esecuzione dell’appalto”. Giuseppe Cagliero, Amministratore Delegato di Asp, prosegue affermando che “Nonostante la durata limitata dell’affidamento, l’ATI ha comunque deciso di presentare un’offerta estremamente competitiva con molteplici servizi migliorativi rispetto a quelli minimi indicati dal bando. Lo

dimostra il fatto che la nostra relazione tecnica ha ottenuto il punteggio massimo da parte della Commissione giudicatrice. Ciò evidenzia la volontà delle due Società di rafforzare la presenza sul territorio di riferimento”.  

L’Amministratore Delegato di San Germano Enrico Iannone afferma che “la stretta partnership che lega le due Società aggiudicatrici si tradurrà in una gestione unitaria, uniforme e coordinata di tutti i servizi previsti sul territorio”.