Salute e Bellezza

Crema solare, come sceglierla

Per proteggere la pelle dai danni del sole, un vademecum sul buon uso delle creme solari.

Per proteggere la pelle dagli effetti nocivi dei raggi solari, per ridurre il rischio di tumori cutanei di diversa natura e gravità, per prevenire l’invecchiamento precoce della pelle, una delle soluzioni sta anche nella scelta della crema solare. Non basta evitare di esporsi nelle ore centrali della giornata, quelle in cui le concentrazioni di radiazioni ultraviolette (raggi UVA e UVB) sono al massimo, ma occorre anche usare le giuste coperture.

Occhiali con lenti scure per proteggere la vista e gli occhi dagli effetti della luce, aumentati dalla sabbia e dall’acqua, capi di colore chiaro e cappellino con visiera, indispensabili soprattutto nei primi giorni di esposizione, infine una crema solare ad hoc, la cui efficacia protettiva è spesso sottovalutata. In commercio si trovano creme solari di ogni tipo: sotto forma di crema, unguento, olio secco o spray.

Tutti promettono abbronzature ottimali, in tempi rapidi e senza rischi per la pelle. Tuttavia, è bene sapere che la qualità difensiva contro alcuni dei maggiori pericoli del sole è data da diverse caratteristiche del filtro solare. La prima è il fattore di protezione solare (SPF) che dovrebbe preferibilmente essere compreso tra 30 e 50+, indici di una protezione alta e molto alta.

L’SPF va scelto secondo il proprio fototipo di pelle: si deve ricorrere a un fattore molto elevato (50+) in caso di pelli molto chiare e capelli rossi o biondi (fototipo 1); a una protezione alta/molto alta (tra 50+ e 30) con pelle chiara e cappelli castano o biondi (fototipo 2); si può anche optare per una protezione media con SPF tra 25 e 15 in caso di capelli biondo scuro e/o pelle sensibile (fototipo 3) o con capelli castani e pelle moderatamente sensibile (fototipo 4); fino a un SPF anche basso, tra 10 e 6, indicato con capelli scuri e carnagione olivastra (fototipo 5) o capelli scurissimi e pelle scura (fototipo 6).

La seconda caratteristica da controllare al momento dell’acquisto è l’efficacia del solare sia contro i raggi UVB sia contro i raggi UVA, che deve essere chiaramente indicata sulla confezione. Infine, è bene fare attenzione agli ingredienti del prodotto che deve essere privo di sostanze a potenziale rischio cutaneo, come alcuni conservanti e allergeni presenti ad esempio nei profumi. Applicate i filtri solari in modo corretto: essi vanno stesi in maniera abbondante, circa 2mg/cm2, altrimenti la loro efficacia potrebbe risentirne.

L’uso di tali prodotti dovrebbe essere fatto almeno 15 minuti prima di esporsi direttamente alla luce del sole e ripetere la stesura ogni 2 ore. Si consiglia di riapplicare il prodotto anche dopo i bagni in mare, che potrebbero ridurre il quantitativo di filtro che ricopre l’incarnato.